Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

L’Inter supera (2-1) la Sampdoria risultati

Lukaku e Lautaro Martinez realizzano le reti vincenti, mentre la rete dei blucerchiati è di Thorsby

Milano. Ciak, si gioca… ma la trama del film non la conosce nessuno, né il regista (Ranieri), né gli attori (i giocatori)…

Anche perché sul set c’è un altro regista (Conte), che vuole raccontare agli spettatori (non in “sala”, ma solo davanti alla Tv) tutta un’altra storia e con protagonisti vestiti di neroazzurro, anziché di blucerchiato…

Ma vediamo chi sono gli attori scelti dai due registi:

Inter (3-4-1-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Candreva, Gagliardini, Barella, Young; Eriksen; Lukaku, L. Martinez.

A disposizione: Berni, Stankovic, Godin, D’Ambrosio, Ranocchia, Moses, Biraghi, Borja Valero, Agoumé, Asamoah, Sanchez, Esposito.

Sampdoria (3-5-1-1): Audero; Bereszynski, Yoshida, Colley;  Thorsby, Linetty, Bertolacci, Jankto, Murru; Ramirez; La Gumina

A disposizione:  Seculin, Falcone, Augello, Chabot, Tonelli, Ekdal, Vieira, Depaoli, Leris, Maroni, Gabbiadini.

Dopo il minuto di silenzio per le vittime del corona virus e per Mario Corso, l’Inter parte a spron battuto e al 6° si vede annullare un goal di Eriksen per un fuorigioco di Candreva.

Al 9° la conclusione di Eriksen è bloccata da Audero

Al 10°  Lukaku porta in vantaggio i nerazzurri, finalizzando una splendida azione di Eriksen e Lautaro

Al 26° ammonito Bertolacci per una entrata scorretta ai danni di Barella

Al 33° Lautaro, servito da Candreva, realizza la rete del 2-0

Al 44° occasione per Ramirez, ma la sua conclusione finisce alta sopra la traversa di Handanovic

La scelta di Ranieri di preservare Quagliarella, Gabbiadini e Ekdal, visto che si dovrà giocare ogni tre giorni, non paga e la squadra viene sovrastata in lungo ed in largo dai nerazzurri, superiori sul piano tecnico e tattico.

Non ci sono cambi  e le due squadre ripartono con gli stessi ventidue uomini che hanno iniziato la gara.

Al 47° giallo per Lautaro che abbatte Bertolacci 

La Samp, al 52°, rientra in partita: il perentorio colpo di testa di Colley, letteralmente perso da De Vrij, è ribadito a rete da Thorsby (2-1).

La Samp è tutt’altra squadra rispetto a quella della prima frazione di gioco

Al 66° ammonito Thorsby per fallo su Bastoni

La manovra dell’Inter non è più fluida e Conte incita i suoi a guadagnare campo

Doppio cambio per la Sampdoria, che inserisce Leris e Depaoli  per Ramirez e Jankto

Cambiano gli esterni  anche nell’Inter: Moses e Biraghi entrano per Candreva e Young

Al 75° Bonazzoli subentra a La Gumina

Al 76° sinistro di Murru, fuori di poco

Al 77° entra Borja Valero al posto di Eriksen

All’80° Bertolacci e Linetty sono sostituiti da Vieira e dall’esordiente Askildsen

All’82° Sanchez prende il posto di Lautaro

All’85° giallo per Valero che stende Bereszynski

All’88° ci prova Moses, ma la conclusione è alta

All’89° giallo per Gagliardini, che simula un fallo in area

Quattro minuti di recupero

Al 93° ammonito Vieira per gioco scorretto

L’Inter finisce la gara in grande sofferenza, ma porta a casa la vittoria, mentre la Samp si deve rammaricare per aver concesso la prima frazione di gioco agli uomini di Conte.