Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Spaccio, nascondevano la cocaina negli alberi di ulivo sulle alture di Bolzaneto: quattro arresti

Nell'ambito di una più ampia indagine portata avanti dai carabinieri sin dal 2018

Genova. I carabinieri hanno arrestato a Genova quattro cittadini albanesi, abitanti nel capoluogo ligure, per spaccio di stupefacenti, cocaina.

Gli arresti sono avvenuti nell’ambito di un’indagine più ampia nata nel 2018 e coordinata dalla procura di Genova e che ha portato, in vari momenti, all’arresto in flagranza di reato di cinque persone, a 11 ordinanze di custodia cautelare in carcere e una ai domiciliari, nonché al sequestro di 2,5 chili di cocaina, 400 grammi di mannite, utilizzata per tagliare la droga, oltre 15mila euro in contanti e una pistola semiautomatica.

La gang di “albanesi” gestiva, con ruoli diversi, alcune piazze di spaccio nei quartieri di Sampierdarena, Sestri Ponente e Rivarolo. Inoltre alcuni di essi si erano specializzati nei furti di gasolio, tutti nella zona di Serra Riccò, grazie ai quali rifornivano le proprie autovetture e con i proventi della vendita finanziavano parte dell’acquisto dello stupefacente.

Lo stupefacente acquistato seguiva diversi canali, in parte veniva confezionato in dosi in un box, in parte veniva ben nascosto, all’interno di contenitori di vetro, sulle alture di Bolzaneto, all’interno delle cavità degli alberi di ulivo oppure sottoterra. Le taniche di benzina rubata invece erano nascoste il letto del Polcevera.