Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pulizia Polcevera, il Comune rassicura, “Non appena arriva nulla osta pronti a partire a tempo zero”.

Proseguono gli interventi nei rivi genovesi in vista della stagione delle piogge. Dopo Bisagno e Ponente, lavori in Val Polcevera

Genova. Manca solo l’autorizzazione della Regione Liguria, ma il problema è’ che si tratta di procedimenti molto complessi e farraginosi, per far partire gli interventi di pulitura dell’alveo del Torrente Polcevera in quello che è uno dei tratti più impegnativi, da Trasta a Pontedecimo, ma che è incluso tra quelli decisi dal Comune. L’assessore alle manutenzioni del Comune di Genova, Paolo Fanghella, rassicura i cittadini anche perché, spiega: “il numero degli interventi previsti e’ molto alto e, dal momento del nulla osta, i lavori possono iniziare praticamente a tempo zero grazie alla disponibilità di Aster”.

E se il sindaco Bucci chiede al ministro Galletti 100 milioni per la messa in sicurezza dei rivi cittadini, la giunta si impegna, comunque, per ridurre il più possibile il margine di rischio con una manutenzione ordinaria dei corsi d’acqua. “La spesa per la sola pulizia dei rivi sarà di 490mila euro, che erano stati stanziati dalla passata amministrazione e che abbiamo implementato con diverse decine di migliaia di euro per le integrazioni che abbiamo apportato. Anche perché – prosegue l’assessore – grazie alla disponibilità di Aster, siamo riusciti ad aumentare il numero dei rivi compresi nella stessa cifra e a implementarne altri con nuove le risorse che abbiamo messo a disposizione”.

L’elenco degli interventi nelle mani dell’assessore e’ molto lungo, e prevede lavori su una quarantina di punti considerati critici. “Tutti i rivi più rischiosi sono stati contemplati nel nostro elenco – spiega Fanghella – anche perché nel passato erano stati fatti pochi interventi e le situazioni che abbiamo trovato erano, in alcuni casi, particolarmente complesse, come nel Varenna, dove abbiamo trovato alberature di oltre 4 metri”.

Per adesso, comunque, sono già 16 gli interventi sui rivi cittadini effettuati da Aster alla data del 1 settembre, lavori principalmente riguardanti l’eliminazione della vegetazione infestante, sui torrenti Bisagno, Chiaravagna e Varenna, ma anche altri interventi migliorativi per la pulizia e per il deflusso delle acque in diversi rii. In questi giorni, inoltre, i tecnici del comune di Genova stanno intervenendo su una parte del Bisagno, ma anche sullo Sturla, sul Varenna, sul Branega e hanno avviato un intervento sul Geminiano, affluente del Polcevera, per il quale e’ stata avviata la pulizia tra Rivarolo e Geminiano,

E se, nella prima fase, gli interventi più visibili, quelli relativi alla pulizia degli alvei dalla vegetazione ormai molto fitta, si sono concentrati su ponente cittadino e sul Bisagno la seconda fase aumenterà gli sforzi, sopratutto, sulla Valpolcevera e sui corsi d’acqua che ne sono affluenti, dal Torbella al Secca al Rio Trasta.

A questo si aggiungerà anche un consistente intervento, proprio sul Torrente Polcevera, che prevede la rimozione della vegetazione nella vasta area che, da Trasta, arriva fino a Pontedecimo.