Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

A funghi sul Faiallo con l’allerta meteo, continuano le ricerche

Ancora nessuna traccia dell'82enne disperso da ieri

Liguria. Agg. h. 18.59 Le ricerche proseguiranno anche domani con l’impiego delle squadre speciali “Forra” del Soccorso Alpino. Si teme infatti che l’anziano possa essere scivolato in una grotta e per questo sarà necessario far intervenire gli specialisti.

 Agg. h. 12.30: Si sono aggiunte anche le squadre delle unità cinofile alle dieci squadre del soccorso alpino, ai vigili del fuoco e al personale del reparto Smts della croce rossa attualmente impegnati nelle ricerche di Aldo Quirico sul Faiallo.

Attualmente i soccorritori stanno ribattendo la zona già ispezionata questa notte, purtroppo senza esito. Le condizioni meteo, con nebbia e freddo pungente, non stanno favorendo le operazioni.

Le ricerche proseguiranno ancora per qualche ora, dopodiché i responsabili valuteranno il da farsi e potrebbero decidere di allargare ulteriormente l’area da passare al setaccio.

 

I soccorritori continuano a cercare Aldo Quirico, l’uomo di 82 anni scomparso nella tarda mattinata di ieri sul Faiallo insieme ad una altro uomo di 62 anni, già ritrovato.

I due erano andati per funghi nonostante l’allerta meteo 1 e secondo quanto riferito hanno perso l’orientamento proprio a causa della nebbia. Il 62enne è stato ritrovato nel tardo pomeriggio di ieri in discrete condizioni di salute: ha trovato la strada del ritorno ed ha incontrato i soccorritori fornendo dettagli per continuare le ricerche.

Viste le condizioni meteo proibitive, con pioggia e nebbia a complicare il lavoro dei soccorritori, e l’approssimarsi della notte, soccorso alpino, pompieri e croce rossa avevano deciso di sospendere temporaneamente le operazioni al calare del buio.

A dare l’allarme subito dopo aver perso l’orientamento è stato il 62enne, ma purtroppo il sistema “Locator” (già utilizzato con successo per la localizzazione dei dispersi) in questo caso è stato di scarso aiuto in quanto l’area non è completamente coperta dalla rete telefonica.