Turismo, Della Bianca: "Chiedo un riassetto soddisfacente del comparto turistico" - Genova 24
Politica

Turismo, Della Bianca: “Chiedo un riassetto soddisfacente del comparto turistico”

Raffaella della bianca

Genova. “C’è sicuramente una grandissima confusione sul territorio per quanto riguarda il comparto turistico – spiega la Della Bianca – e la risposta dell’assessore regionale al turismo lo conferma. Troppi enti portano inevitabilmente alla frantumazione delle competenze e al proliferare di mille progetti che spesso non vedono una fine”.

Nell’interrogazione del 23 gennaio scorso, la consigliera chiese di avere una relazione dettagliata su come la Regione Liguria intendesse muoversi nel settore turistico per garantire risultati di maggior efficienza e trasparenza. La risposta scritta dell’assessore Berlangieri arriva un mese dopo.

“Non mi soddisfa ciò che ho letto – continua la Della Bianca – Siamo tutti d’accordo che il turismo rappresenti una delle risorse più importanti per l’economia italiana sia in termini di PIL che di livelli occupazionali, ma dopo aver capito questo, è necessario passare ai fatti”.

La consigliera Della Bianca è convinta che questa frammentazione sia assolutamente dannosa per l’intero settore turistico che rappresenta per il nostro Paese l’11% del PIL.

“Berlangieri nella sua risposta – aggiunge la Della Bianca – sostiene che bisogna rivedere il ruolo dei Sistemi turistici locali e in particolare capire a chi affidare il compito, indispensabile, d’implementare e gestire a livello locale il prodotto turistico curando reti e le necessarie sinergie secondo il modello della Destination Management Organization. L’assessore scrive inoltre che in questo 2012 la Giunta e il Consiglio Regionale approveranno la nuova programmazione turistica regionale. Ma un anno è composto da dodici mesi, anzi, ora ne rimangono solamente dieci; sarebbe quindi il caso che la Giunta ci informasse che tempi si è data in tal senso, perché occorre intervenire immediatamente”.

L’assessore Berlangieri, al termine della risposta, scrive inoltre che la nuova organizzazione dovrà considerare come primo elemento le risorse a disposizione ed è quindi compito dell’Assessorato eliminare tutte le spese inutili con l’obiettivo di rendere più efficiente, razionale, integrato e coordinato il sistema, in modo che sia veramente funzionale al turismo ligure, eliminando doppioni, incarichi inutili e sprechi per i quali non deve esserci più spazio.

“Su questo sono perfettamente d’accordo con l’assessore – conclude la Della Bianca – Peccato che fino ad oggi dalla Giunta abbia ascoltato solo fiumi di parole ma non abbia ancora visto fatti concreti. Vedremo se i tempi di questa riorganizzazione del comparto turistico saranno brevi o se, come al solito, assisteremo alle ‘lungaggini’ poco trasparenti che da sempre contraddistinguono la Giunta Burlando”.