Morte Bruno Pedroni: travolto al buio durante nevicata - Genova 24
Cronaca

Morte Bruno Pedroni: travolto al buio durante nevicata

bruno pedroni

Cairo Montenotte. Nevicava abbondantemente ieri notte a Bragno, nella frazione di Cairo dove Bruno Pedroni è stato travolto e ucciso da una Lancia Y.

L’asfalto reso scivoloso dal maltempo ha contribuito alla sbandata della vettura condotta da un giovane valbormidese, J.C., che durante la serata aveva alzato un po’ il gomito. Non è ancora chiaro quanto le condizioni mentali dell’automobilista abbiano influito nel fatale e tragico incidente, ma, secondo quanto ricostruito dai carabinieri che hanno effettuato i rilievi, la patina di neve depositata sull’asfalto ha fatto slittare le ruote della macchina.

Il veicolo ha centrato in pieno il ventiduenne genovese della band “Creative Corea Party”, che aveva appena concluso un concerto nei locali del “B Spider”. Erano circa le 2,30 e la discoteca stava chiudendo. L’impatto si è verificato in una zona di via Stalingrado, peraltro, particolarmente buia e priva di illuminazione. L’automobilista era sotto l’effetto dell’alcool, ma non pesantemente: il tasso alcolemico rilevato non superava il grammo per litro.

Lo stesso J.C., resosi conto dell’incidente, è sceso dall’auto e ha cercato di prestare soccorso a Pedroni, nell’attesa dell’ambulanza. Il cantante, però, non ce l’ha fatta ed è deceduto durante il trasporto in ospedale. Con Pedroni c’erano gli amici e compagni di avventura musicale, a Cairo per una semifinale di un concorso dedicato ai gruppi emergenti.

Pedroni, giovane di Prà con la passione del rock, era anche un calciatore dilettantistico della squadra del Cà Nova, dove giocava da circa un anno nel ruolo di mediano. Il venticinquenne cairese che era alla guida dell’auto è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza con contestuale ritiro della patente e dovrà rispondere di omicidio colposo.