Quantcast
Almeno quello

Ristoranti chiusi a San Valentino, Bucci ai genovesi: “Aiutate i locali, prenotate un delivery”

Tanti locali solo nelle ultime ore, con tutti i tavoli prenotati, hanno visto sfumare la possibilità di tenere aperto domenica a causa della zona arancione

Genova. “A chi avesse in programma di festeggiare San Valentino il mio invito è di prenotare comunque il pranzo o la cena in asporto o delivery ai ristoranti genovesi che saranno costretti a chiudere a causa della zona arancione”.

Lo ha detto il sindaco di Genova Marco Bucci questa sera durante il punto stampa Covid e commentando il passaggio in zona arancione della Liguria da domenica. “Siamo vicini a questo settore, ristoranti e locali e alle attività che dovranno chiudere”.

Bucci ha però bacchettato i genovesi sui comportamenti anti contagio: “Anche ieri sono state fatte 45 multe per mancato rispetto delle normative anti-covid di cui una a un esercizio commerciale, questo non va assolutamente bene, oggi più che mai, con il passaggio nella zona arancione dobbiamo tenere i comportamenti corretti, mascherina, distanziamento e igiene personale”.

In queste ore si sono moltiplicate le voci di protesta da parte del mondo della ristorazione e somministrazione: lunedì a Genova ci sarà una nuova manifestazione contro le chiusure e soprattutto contro le incertezze che da troppi mesi pesano sul settore.

leggi anche
  • Nuova protesta
    Chiusi a San Valentino, la rabbia dei ristoratori: “Presi in giro, lunedì consegneremo le chiavi in Prefettura”
  • Rassegnazione
    Zona arancione a San Valentino, Toti ai ristoratori: “Prendiamo atto, non possiamo fare nulla”
  • Verdetto
    Coronavirus, la Liguria torna in zona arancione da domenica: ristoranti chiusi a San Valentino
  • Prova del nove
    San Valentino, Toti e il consiglio a Draghi: “Rinvii a lunedì la zona arancione e salvi i ristoranti”
  • Ora basta
    “Regaliamo tutto”, il clamoroso gesto di un’azienda agricola genovese: perse 100 prenotazioni per San Valentino
  • #ioapro
    A Genova ristoranti aperti nonostante la zona arancione: “Le multe? Non le pagheremo”