Quantcast
Icona

Ponte Morandi, Basko ha riacquistato il camion diventato simbolo della tragedia

Venduto da Damonte a una società lombarda, la Sogegross lo ha riacquistato "per evitare un uso improprio"

camion basko morandi crollo

Genova. Il camioncino della Basko, rimasto sul moncone del ponte Morandi a pochi metri dal vuoto il giorno del crollo e divenuto un simbolo, è stato riacquistato dalla Sogegross, proprietaria del marchio, dopo che Damonte – che aveva in appalto le consegne per Basko – lo aveva venduto a una società lombarda.

“Quando abbiamo saputo di questo passaggio, abbiamo deciso di acquistarlo per evitare che ne fosse fatto un uso improprio – ha detto Lucia Bruzzone, portavoce del gruppo Sogegross -. Il camioncino sarà a disposizione del Comune di Genova per qualunque utilizzo o se utile alla cittadinanza”.

Si tratta di uno dei simboli per eccellenza della tragedia di ponte Morandi, rimasto per giorni a pochi metri dal baratro nello skyline della Valpolcevera ferita dal crollo. Molti in rete avevano lanciato l’idea di un’acquisto: “Sarebbe giusto che venisse comprato e conservato”.

Più informazioni
leggi anche
  • La differenza
    Crollo ponte Morandi, rimosso il camion Basko e (quasi) tutti gli altri mezzi “sospesi” sul viadotto
    torrente sturla vegetazione e vipera
  • "miracolato"
    Quel camion fermo a pochi metri dal baratro, salvo il conducente: ha 37 anni, moglie e figli
    Crollo Ponte Morandi
  • Ancora
    Ponte di Genova, ancora marketing con foto moncone Morandi. L’inserzione che pubblicizza prodotti per “salvare” il calcestruzzo
    pubblicità Ponte morandi calcestruzzo
  • Da brivido
    Crollo ponte Morandi, il video a un passo dal vuoto
    torrente sturla vegetazione e vipera