Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sampdoria avanti in Coppa Italia: 2-1 alla Spal, ora c’è il Milan fotogallery

Defrel e Kownacki rispondono a Floccari

Genova. Per meglio comprendere il presente, spesso è utile uno sguardo al passato… magari remoto, oltre che recente…

Perché, in molti ricordiamo che l’anno scorso una doppietta di Quagliarella ha tolto le castagne dal fuoco, per la Samp, in una difficile sfida… ma chi ricorda come è finito l’ultimo precedente match col club estense?

Uno a zero, goal del “Corvo”; Fulvio Francesconi, il 24 marzo del 1968, arbitro il mitico Concetto Lo Bello, di Siracusa…

Per appurarlo abbiamo sfogliato anche l’almanacco Panini degli anni ’60 ed allora, per completare l’amarcord, alleghiamo a fondo pagina le foto delle “figurine” delle due rose nel campionato 1967/68.

Ed una volta finito di giocare col tempo che fu, veniamo ad oggi.

Giampaolo e Semplici fanno ricorso al turnover a piene mani, mandando in campo due schieramenti inediti, eccoli:

Sampdoria (4-3-1-2): Rafael; Bereszyński, Ferrari, Colley,  Sala; Praet, Vieira, Jankto;Saponara; Defrel, Kownacki.

A disposizione: Belec, Rolando, Andersen,  Leverbe,  Tavares, Ekdal, Linetty, Ramírez Caprari, Quagliarella.

Spal (3-5-2): Milinković-Savić; Cionek, Djourou, Bonifazi; Dickmann, Everton,Valdifiori,  Valoti,  Costa; Paloschi, Floccari.

A disposizione: Gomis, Poluzzi, Moncini, Vicari, Felipe, Nikolić, Viviani, Fares, Kurtić,Antenucci, Petagna.

Si parte e Kownacki, al 2°, vuol subito far vedere che c’è, con un tiro da lontano, che però si spegne sul fondo e poi, due minuti dopo, andando a cercare di rubare palla dai piedi del portiere ferrarese.

Al 6° opportunità per Saponara, che si invola sulla destra, rientra sul sinistro e supera, a giro, Milinković-Savić, ma – sulla linea di porta – Cionek si sostituisce al portiere.

All’11° ancora Saponara cerca la via della rete, andando a correggere – di testa – un bel cross di Bereszyński.

Al 13° Saponara si incunea al centro, la smista a sinistra per Jankto, il cui traversone non trova la testa dell’accorrente Kownacki.

Al 17° Vieira ruba palla e la serve a Saponara, dentro l’area… sul rimpallo Kownacki conclude fuori di un metro.

Al 26° occasione per la Spal, con Costa, che spinge sulla sinistra, finché la palla, su cambio gioco, giunge sulla destra a Dickmann, la cui potente conclusione risulta alta.

Va via Defrel sulla fascia destra, poi serve – al limite area – Kownacki, che scheggia la traversa.

Al 32° bella palla di Saponara per Defrel, ma il gigante in giallo, che difende la porta spallina, devia in angolo.

Dopo più di mezz’ora di dominio Samp, Floccari si libera, in area, di Colley (su cross di Dickmann) e girandosi su sé stesso “buca” Rafael (0-1).

Al 37° Dickmann ci prova di testa, ma impatta male la palla, che finisce alta.

Al 39° Rafael impedisce a Paloschi il raddoppio… i blucerchiati non si sono ancora ripresi dallo shock della rete subita…

In pieno recupero, però, la Spal si fa sorprendere da una verticalizzazione di Saponara perJankto, che trova campo aperto sulla fascia sinistra, prima di appoggiare al centro, doveDefrel, non si lascia sfuggire l’occasione del pareggio.

Si va negli spogliatoi sull’1-1

Si ricomincia con gli stessi 22 in campo ed il rammarico di non aver ancora visto Tavares e l’arenzanese Rolando in campo.

Al 47° Kownacki detta bene il passaggio, ma la sua conclusione non trova lo specchio della porta.

Una distrazione della Spal, al 49°,  costringe Floccari  ad un salvataggio quasi sulla linea di porta, dopo uno schema su calcio d’angolo.

Al 52° Saponara mette paura ai tifosi estensi, a seguito di uno scambio perfetto conKownacki, ma la sfera sfiora il palo.

Al 53° Jankto prova a sorprendere Milinković-Savić…  fuori anche il suo tiro a giro.

Al 55° Cionek entra da tergo su Saponara e si becca il primo giallo del match.

Al 57° Costa rischia l’autorete deviando un traversone di Praet… Sul corner, il colpo di testa di Colley non impensierisce Milinković-Savić.

Al 61° Kownacki cerca il goal sul primo palo, da posizione defilata, su assist di Saponara, ma il portiere estense devia in corner,  di piede.

Al 65° angolo per la Spal e sul contropiede, incredibile goal mancato da Jankto, che lanciato a rete da Saponara salta il portiere avversario, ma poi col piede sbagliato (il destro) mette fuori.

Al 69° Kownacki viene agganciato in area da Djourou, ma l’arbitro lascia correre…

Al 70° entrano Rolando (per Bereszyński) e Kurtić (per Valoti).

Al 77° Semplici fa entrare Moncini (ex Cesena) per Floccari, che cede la fascia di capitano a Paloschi.

All’82° i due migliori in campo (Saponara e Kownacki) confezionano il sorpasso dellaSamp, con il polacco che – di testa – anticipa l’uscita alta del portiere estense (2-1).

All’83° Linetty dà il cambio a Vieira.

All’86° Everton cerca di eludere la pressione di Saponara con un colpo di tacco, ma ildoriano gli ruba la palla e cerca di scavalcare Milinković-Savić, con un pallonetto da lontano.

Dopo di che, Giampaolo gli dà il cambio (a Saponara) con Caprari.

All’89° Kurtić recupera palla sulla trequarti ed innesca Paloschi, ma Colley lo mura in angolo.

Al 92° Rolando ferma Kurtić in scivolata.

Il triplice del signor Di Paolo di Avezzano sancisce la possibilità del Doria di andare ad affrontare il Milan nel prossimo turno di Coppa Italia (sede da decidersi per sorteggio).