Serie D (Girone A), la Lavagnese fa il colpaccio nel posticipo: Sanremese KO, ottimo pareggio per il Sestri Levante - Genova 24
Tabellini

Serie D (Girone A), la Lavagnese fa il colpaccio nel posticipo: Sanremese KO, ottimo pareggio per il Sestri Levante

Le distinte e le reti (con la classifica) dell'ottava giornata di campionato

Vado Vs Lavagnese

Imperia/Savona/Genova. Un’ottava giornata all’insegna dello spettacolo come da pronostici. È facilmente definibile in questa maniera il turno di Serie D andato in scena tra ieri pomeriggio e questa sera, il tutto per un inizio di stagione confermatosi infuocato con sfide di alto livello in occasione di ogni turno di campionato. 26 reti ed uno show davvero incredibile per una due giorni di grande calcio, ecco il racconto dell’ottavo atto del campionato di Serie D andato in scena a partire dalle ore 15:00 di ieri.

Sanremese 0-1 Lavagnese (41′ Rig. Lombardi), lunedì, ore 20:00

È risultata essere di marca bianconera la grande sorpresa della giornata da poco conclusasi. Al Comunale di Sanremo Lombardi infatti, grazie alla trasformazione di un penalty, ha permesso alla Lavagnese di imporsi conquistando tre punti preziosissimi, un traguardo tanto prestigioso quanto difficilmente pronosticabile alla vigilia. Si ferma dunque dopo tre partite la striscia di vittorie dei padroni di casa, squadra ora nuovamente costretta a rimboccarsi le maniche per avvicinare una vetta distante al momento sei lunghezze.

I biancocelesti guidati da mister Andreoletti si sono presentati schierando Malagiuti, Acquistapace, Bregliano, Mikhaylovskiy, Giacchino, Anastasia, Ferrari, Gagliardi, Valagussa, Nouri e Larotonda. In panchina si sono accomodati Piazzola, Fabbri, Maglione, Vita, Urgnani, Aita, Orefice, Gatelli e Scalzi.

La Lavagnese allenata da mister Fasano ha risposto con Calzetta, Sommovigo, Casagrande, Amendola, Romagnoli, Tissone, Righetti, Dotto, Croci, Lombardi e Oliveri. A disposizione vi erano Ravetto, Bertoletti, Scorza, Bacigalupo, Canovi, Vatteroni, Rovido, Scarlino e D’Arcangelo.

Sestri Levante 1-1 Novara (27′ Vuthaj, 51′ Mesina)

Un ottimo pareggio in vista di un cruciale turno infrasettimanale (i Corsari mercoledì dovranno recuperare il match della quarta giornata contro il Saluzzo). È stato un Sestri Levante ordinato e cinico quello riuscito nell’impresa di strappare un punto alla corazzata Novara, questo in una sfida emozionante capace di regalare emozioni dal primo all’ultimo minuto.

Il Sestri Levante allenato da Vincenzo Cammaroto si è presentato in campo con Salvalaggio, Podda, Maffezzoli, Pane, D’Ambrosio, Soplantai, Gonella, Bianchi, Mesina, Bonaventura e Ferretti. In panchina si sono accomodati Tozaj, Grosso, Marrale, Sakaj, Ferretti, Parlanti, Furno, Cuneo e Risso.

Ligorna 0-2 Borgosesia (25′ Farinelli, 58′ Omoregbe)

Non sembra invece esserci pace per il Ligorna di mister Monteforte, formazione neopromossa riuscita a conquistare soltanto 2 punti nelle ultime sei partite. Dopo un inizio lanciato sono infatti arrivate le prime difficoltà per i biancoblù genovesi, formazione comunque consapevole dei propri mezzi e per questo desiderosa di riscattarsi già dalla prossima contro il Città di Varese.

Il Ligorna schierato dal tecnico Luca Monteforte si è presentato in campo con Atzori, Calcagno, Placido (C), Scannapieco, Botta, Gomes De Pina, Raja, A. Garbarino, Brusacà, Donaggio e Salvini. In panchina si sono accomodati Prisco, Bacigalupo, Cirrincione, Brunozzi, Tedesco, Alberto, L. Garbarino, Casanova e Silvestri.

Vado 2-2 Fossano (4′, 71′ Papi; 26′ Coulibaly, 54′ Menabò)

Domenica al Chittolina è stato terzo pareggio di fila per il Vado di mister Solari. I rossoblù sono apparsi ancora una volta in buona condizione, questo nonostante qualche errore di troppo commesso soprattutto in fase difensiva. Il risultato maturato al termine del secondo tempo, considerando la possibilità di approfittare di circa mezz’ora di superiorità numerica, potrebbe quasi apparire come un passo indietro, tuttavia l’ottavo posto occupato in classifica e l’ennesimo punto conquistato permettono di dormire sonni sereni a tutti i componenti della società e dello staff tecnico rossoblù.

Matteo Solari ha presentato il suo Vado con Colantonio, Magonara, L. Casazza (58′ Nicoletti), Papi, De Bode, Pantano, Capra, Giuffrida (58′ Cattaneo), G. Di Salvatore (58′ Carrer), Costantini (86′ Cossu), L. Di Salvatore. Inoltre a disposizione vi erano anche Cirillo, Gandolfo, Favara, Zanchetta e Lo Bosco.

Derthona 4-2 Imperia (15′ Giglio, 41′ Coppola, 48′ Mutti, 68′ Gjura, 71′ Filip, 83′ Luzzetti)

Infine è crollato alla distanza il gagliardo Imperia di mister Ascoli, formazione dominante nel primo tempo non riuscita tuttavia nella seconda frazione a dare continuità agli ottimi spunti mostrati. Gongola quindi il Derthona, questo mentre rimangono in zona playout i nerazzurri. 

Gli ospiti si sono presentati in campo con Caruso, Mara, Carletti, Montanari, Castaldo, Petti, Canovi, Giglio, Minasso, Coppola e Foti. In panchina si sono accomodati Bova, Gabriele, Comiotto, Fazio, Kacellari, De Simone, Fatnassi, Bacherotti e Cappelluzzo.

È così terminata una giornata davvero appassionante, un motivo in più per non perdersi nulla relativamente alla Serie D 2021/2022. In conclusione, ecco la classifica, la quale dopo otto giornate recita: Chieri 19, Derthona 17, Novara 16, Casale 14, Sanremese 13, Bra 13, Gozzano 11, Vado 11, Borgosesia 10, Città di Varese 10, Lavagnese 10, Asti 9, Pont Donnaz 9, Caronnese 8, Ligorna 8, Imperia 8, Sestri Levante 5, Fossano 5, RG Ticino 5, Saluzzo 3.

leggi anche
Ligorna e Genova Calcio
Piemontesi concreti sotto porta
Ligorna: non basta l’ottima prestazione, per evitare la sconfitta (2-0) con il Borgosesia
Cairese Vs Ligorna
Temi e terne arbitrali
Serie D, ottava giornata: Ligorna, contro il Borgosesia vietato sbagliare; chiude Sanremese-Lavagnese