Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Br, le istituzioni ricordano il commissario Esposito. La cerimonia in via Pisa

39 anni fa, Antonio Esposito veniva assassinato in un agguato delle Brigate Rosse

Genova. La memoria del commissario capo della Polizia di Stato Antonio Esposito, ucciso dalle Brigate Rosse il 21 giugno 1978. è ancora viva: questa mattina, infatti, le istituzioni cittadine hanno reso il loro omaggio davanti alla targa di via Pisa che ricorda l’episodio.

Oltre ai parenti della vittima, i le massime cariche della Polizia locale, presenti anche il l’assessore alla Legalità e Diritti Elena Fiorini, in rappresentanza del Comune di Genova, il prefetto di Genova Fiamma Spena e il presidente del Consiglio regionale Francesco Bruzzone

«Nei terribili “anni di piombo” Genova fu tra le città più colpite dalle strategie eversive – ricorda Bruzzone – e molti fra gli uomini che cercarono di contrastare il terrorismo, agenti di polizia, carabinieri, magistrati, sindacalisti, pagarono con la vita la difesa dello Stato libero e democratico. Il commissario Esposito è stato uno di questi uomini: a lui e alla sua coraggiosa difesa del diritto va tutta la nostra gratitudine e riconoscenza».