Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

11 dicembre, Pd Liguria: “12 pullman per portare a Roma 2500 persone”

Liguria. Il Pdl scende in Piazza con i gazebo per difendere un governo ormai alla frutta e con i giorni contati? Il Partito Democratico risponde: “Noi – scrive in una nota la direzione regionale del Pd ligure – non abbiamo paura di accettare la sfida della mobilitazione popolare, quella vera. Quella che sabato 11 dicembre vedrà partire dalla Liguria tre treni speciali (gli orari saranno a breve pubblicati su www.partitodemocraticoliguria.it) e dodici pullman per portare nella capitale 2500 persone, con un impegno ancora più grande e ambizioso rispetto a quello messo in campo in occasione della manifestazione del 2008 al Circo Massimo.

2500 persone che affronteranno il viaggio sino a Roma, in piazza San Giovanni, per partecipare insieme ad una grande manifestazione per l’alternativa al governo Berlusconi, per il lavoro e per la democrazia. Dopo l’Assemblea programmatica di Varese e dopo Stabilimenti2010 – la prima Conferenza Programmatica del PD della Liguria – , il Partito Democratico sceglie una piazza storica di Roma per lanciare le sue proposte per “l’Italia che vuole cambiare”.

“Come dimostrano le manifestazioni di questi giorni degli studenti contro la presunta riforma dell’università voluta dal Ministro Gelmini – interviene Lorenzo Basso, segretario regionale PD Liguria – , finalmente è in atto nel Paese una riscossa civile che non a caso parte dalle nuove generazioni il cui futuro è minacciato da un governo inconcludente e miope. Un governo che colpisce la ricerca, l’università, la scuola, l’innovazione e che, con i tagli orizzontali di Tremonti, mette in discussione fondamentali diritti sociali e la stessa idea di welfare universalistico, è un governo che fa male al Paese ed è contrario agli interessi degli italiani. Con la manifestazione dell’11 dicembre il PD vuole aprire una fase nuova e contribuire, con la forza delle proprie idee e del proprio popolo, a chiudere l’ultimo tempo del berlusconismo. Un nuovo inizio è vicino. E il Partito Democratico si candida a essere la forza promotrice di una nuova alternativa di governo”.

“Come ha detto il segretario nazionale del PD Pierluigi Bersani – dichiara Giovanni Lunardon, vice segretario regionale PD Liguria – quella del prossimo week-end sarà una bella sfida. Il PDL ha organizzato due giorni di mobilitazione nazionale. Ma noi non abbiamo paura della gara, perché dalla nostra parte ci sarà il Paese vero, quello che non può più tollerare un governo incapace di far fronte alla crisi politica, economica e sociale del Paese. Un esecutivo colpito ogni giorno da scandali legati al premier, protagonista solo di episodi che gettano discredito sulle nostre istituzioni e mettono in ridicolo il nostro Paese di fronte alla comunità internazionale, come le rivelazioni di Wikileaks hanno confermato recentemente. Da piazza S. Giovanni sabato 11 dicembre partirà la riscossa per un Paese diverso. E la Liguria sarà presente in forze a questo grande appuntamento”.