Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Anche a Borgoratti e Carignano i manifesti che celebrano i fasci da combattimento

Trovati questa notte in via Posalunga e nel pomeriggio a Carignano. Indaga la Digos. Campagna di affissioni soprattutto nel nord est, ma nessuna firma

Genova. Anche in via Posalunga, nel quartiere genovese di Borgoratti, e a Carignano davanti al Duchessa di Galliera sono stati affissi questa notte diversi manifesti che inneggiano ai 100 anni dalla formazione dei fasci di combattimento. Gli stessi manifesti sono stati abusivamente attaccati su diversi muri del Comune di Rossiglione in valle Stura. Se sulle affissioni nell’entroterra indagano i carabinieri, di quelle a Genova si occupa la Digos che sta cercando eventuali altre affissioni abusive

Gli stessi manifestini sono stati affissi in diverse città soprattutto nel nord est, segno che si tratta di una campagna nazionale, ma i manifesti – che stanno suscitando reazioni indignate a partire dall’Anpi – non sono firmati da nessuno dei principali movimenti di estrema destra.

Proprio domani intanto in diverse città partiti e movimenti neofascisti celebreranno la ricorrenza tra raduni, convegni e presentazioni. A Genova è previsto un convegno nella sede di Lealtà azione a Sturla dal titolo ‘Genova 1919, l’alba di un’idea’.