Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Eumeu “Le Roi” Sene, campione di lotta senegalese a Genova per portare i valori dello sport e dell’uguaglianza

Appuntamento alla Staffetta di vico delle Marinelle nella zona di Pré per un incontro aperto a tutta la cittadinanza

Più informazioni su

Genova. Lo sport come ponte di culture. Lo sport come narrazione di un Paese e di valori universali. Lo sport come storia personale di grandi campioni. Tutto questo, venerdì 8 febbraio, al centro di un incontro davvero speciale alla Staffetta di vico delle Marinelle a Genova. Ospite d’onore della serata “il re”, anzi, “le roi”, Eumeu Sene, classe 1979, 1 metro e 80 per 115 kg di forza, è campione di lotta senegalese: uno degli sportivi più importanti e conosciuti in Africa e non solo.

La lotta senegalese (Laamb) è lo sport nazionale nel paese della Teranga. Il Laamb è un’antica tradizione originariamente utilizzata come rito iniziatico e come esercizio preparatorio per i guerrieri. Con il passare del tempo è stata anche una forma di corteggiamento e una dimostrazione di forza e virilità. Attualmente è un vero e proprio sport professionistico e viene praticato ovunque, dalle zone rurali alle moderne palestre di Dakar.

I campioni come Eumeu Sene sono star famosissime a livello dei calciatori di serie A in Italia, per dire.

Durante la sua visita a Genova, Eumeu Sene farà visita alla comunità della diaspora senegalese a Genova, promuovendo i valori positivi dello sport nazionale senegalese, come il fair play, il rispetto delle regole del gioco e la disponibilità al sacrificio necessario per raggiungere gli obbiettivi che ci si pongono. In modo pulito. Senza scorciatoie.

Il campione visiterà anche il carcere di Marassi per dare il suo conforto ai carcerati presenti nella struttura. Al termine della sua permanenza in città Eumeu Sene sarà ospite d’onore di una serata aperta alla cittadinanza che si terrà presso i locali de La staffetta in vico delle Marinelle 6r (zona di via Pré) dalle 20 di venerdì 8 febbraio. L’appuntamento è organizzato dall’Unione immigrati senegalesi.