Dita incrociate

Toti: “Se ci comporteremo bene e avremo fortuna, la Liguria resterà in zona gialla”

Il governatore: "Non faccio previsioni, l'obiettivo è soprattutto evitare che si riempiano gli ospedali"

Genova. La Liguria sarà in zona arancione la prossima settimana? “Non saprei, non facciamo previsioni. Se tutti si comporteranno bene, se avremo un po’ di fortuna, cercheremo di restare in fascia gialla“. Così risponde il presidente Giovanni Toti all’inizio della settimana che potrebbe preludere a un nuovo inasprimento delle restrizioni in base a una tendenza negativa degli indicatori evidenziata già nell’ultimo report.

“Cerchiamo di gestire tutto al meglio per evitare non solo la zona arancione, ma soprattutto che gli ospedali tornino a riempirsi che è il nostro vero obiettivo – prosegue il presidente ligure -. Per quanto i dati ci dicono, la vaccinazione sugli ultraottantenni sta funzionando straordinariamente bene. Il tasso di ospedalizzazione, mortalità e incidenza del virus in quella fascia d’età sta calando via via che vacciniamo”.

A influire sui dati è soprattutto, ma non solo, il Ponente ligure nei distretti di Sanremo e Ventimiglia, di fatto già blindati: “Abbiamo accelerato anche la vaccinazione delle categorie prioritarie su Asl 1 che è già zona arancione e merita un’attenzione particolare per creare un baluardo contro l’infezione in arrivo dalla Francia”.

Nel frattempo l’ordine dei medici ha chiesto di chiudere anche parte delle scuole medie, mentre la Regione per ora ha imposto la didattica a distanza solo per le superiori. “L’ordine dei medici fa il proprio mestiere, sottolinea i rischi e le preoccupazioni della categoria che guarda gli ospedali come stella polare – spiega Toti -. Noi cerchiamo di tenere insieme esigenze diverse, abbiamo deciso fino ad oggi la didattica a distanza solo per le superiori alla luce di due fattori: il primo è che la curva dei contagi ci dice che quella è la fascia d’età in cui il virus si è più diffuso, tra i 14 e i 19 anni, e quindi lascia escluse le età inferiori che però non sono immuni. Il secondo dato è che i ragazzi sopra i 14 anni hanno un grado di autonomia che consente alle famiglie di non scombinare i loro piani. Abbiamo cercato di fare un provvedimento efficace che abbia il minor impatto possibile per le famiglie”.

leggi anche
  • Situazione
    Covid, Toti: “Presto faremo 50mila vaccini alla settimana, chiusura scuole necessaria”
  • L'ordinanza
    Coronavirus, Toti firma l’ordinanza: da lunedì scuole superiori chiuse in tutta la Liguria
  • Deciso
    La Liguria resta in zona gialla la prossima settimana, Toti: “Siamo l’unica regione del Nord”
  • "contrario"
    Ipotesi nuovo lockdown, Toti: “Inutile e dannoso. Servono misure mirate come in Liguria”