Demolizione Ponte Morandi, testati i carrelli radiocomandati per lavorare in sicurezza - Genova 24
Prove

Demolizione Ponte Morandi, testati i carrelli radiocomandati per lavorare in sicurezza

Oggi è stata testata l'operatività dei carrelli radiocomandati, tecnicamente conosciuto come Self Propeller Modular Trailer

Genova. Proseguono i lavori propedeutici alla demolizione di ponte Morandi. Dopo l’avvio delle indagini geotecniche sotto al moncone ovest, necessarie al posizionamento delle strand jack, le gru a pistone idraulico che smonteranno l’impalcato del viadotto pezzo per pezzo, oggi è stato testato il raggio di azione degli Spmt, grossi carrelli radiocomandati sui quali verranno effettuate le prove di carico.

Sempre nei pressi della pila 8, a ponente, prosegue la separazione dei materiali di risulta degli edifici già demoliti.

Sulla parte est, quella che si insiste sulle case di via Porro e su via Fillak, prosegue l’assemblaggio delle torri che metteranno in sicurezza il moncone e che quindi consentiranno alle aziende di operare sopra il viadotto ma anche di iniziare con la bonifica delle abitazioni sottostanti e di facilitare i tecnici impegnati nell’incidente probatorio. Le aziende impegnate nella demolizione sono Omini, Ireos, Fagioli, Vernazza e Ipe.

leggi anche
Generica
Lavori in corso
Ponte Morandi, la pioggia non ferma i lavori: iniziata la rimozione di asfalto e new jersey
firma contratta ricostruzione ponte morandi
Eccolo
Viadotto Polcevera, firmato il contratto di demolizione e ricostruzione. Bucci: “Ponte percorribile il 15 aprile 2020”