Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Champions League, la Pro Recco non perde colpi: Eger battuto 11 a 9

Sori. I pronostici alla vigilia si sono dimostrati veritieri. L’Eger si è dimostrata una squadra forte, rabbiosa, dura da affrontare e dalla qualità elevata. Tuttavia la Pro Recco, seppur già qualificata, ha onorato l’impegno battendo anche gli ungheresi, con 2 reti di scarto.

Szivos e compagni hanno messo in difficoltà non poco la formazione allenata da mister Igor Milanovic che con la forza del gruppo si è tirata fuori da alcune situazioni davvero intricate.

Tutto è partito come da copione: con la Pro Recco a farla da padrone, staccando gli ospiti senza troppa pietà e l’Eger costretto ad inseguire. Ma i magiari non sono certo di impasto arrendevole (la storia insegna) e si rifanno sotto nel giro di due tempi. Nel terzo mettono addirittura la freccia e sorpassano i biancocelesti con un gol capolavoro di Angyal che da posizione angolatissima sorprende Tempesti sul palo lungo.

Ci pensa Jokovic a riportare il risultato in parità (9-9) a fine terzo parziale, a soli sette secondi dalla fine del penultimo tempo.

Nell’intervallo tra terzo e quarto tempo la strigliata di mister Milanovic si fa sentire e la Pro Recco ritorna quella del primo quarto: atletica, aggressiva e dal carico offensivo pesante.

Figlioli e Ivovic sono solamente il terminale d’attacco e di realizzazione di due azioni praticamente perfette. Le calotte reccheline assestano un uno-due devastante che manda i magiari al tappeto, fissando la gara sul risultato di 11 a 9 in favore Tempesti e compagni.

Il tabellino:
Pro Recco – ZF Eger 11-9
(Parziali: 4-1, 2-4, 3-4, 2-0)
Pro Recco: Tempesti, Pijetlovic 1, Jokovic 1, Figlioli 1, Giorgetti 1, Felugo 1, Di Fulvio, Aicardi 1, Figari, Filipovic 1, Ivovic 2, Prlainovic 2, Pastorino. All. Igor Milanovic.
ZF Eger: Mitrovic, Angyal 1, Zalanky 1, Cuckovic, Hosnyanszky, Lorincz, Cuk 3, Szivos 1, Erdelyi 2, Vapenski 1, Bedo, Harai, Csoma. All. Norbert Dabrowsky.
Arbitri: Schwartz (Isr) e Teixido (Esp). Delegato Len: Hoepelman (Ned).
Superiorità numeriche: Pro Recco 4 su 13, Eger 3 su 10 più 2 rigori trasformati. Usciti per limite di falli: Figari e Cuckovic nel terzo tempo, Hosnyanszky nel quarto. Espulso per proteste nel quarto tempo Szivos.

La classifica dopo 9 giornate: Pro Recco 27, ZF Eger 13, CNA Barceloneta 11, Olympiacos 10, VK Radnicki 9, AN Brescia 8.

La Pro Recco tornerà a giocare sabato 2 maggio, a Sori, contro il VK Radnicki.