Calcio, Seconda Divisione: la Virtus Entella porta a casa un buon punto - Genova 24
Sport

Calcio, Seconda Divisione: la Virtus Entella porta a casa un buon punto

calcio

Chiavari. Dopo l’immeritata sconfitta di domenica scorsa, era fondamentale per la Virtus Entella tornare a muovere la classifica. Per questo il punto conquistato sul campo di San Giusto Canavese è da considerarsi un buon punto.

La gara ha vissuto su equilibri anche emotivi. La rabbia della Virtus Entella ad inizio partita si trasforma subito nella grande personalità di una squadra che per la prima mezz’ora comanda il gioco, lasciando le briciole agli avversari, peraltro attenti. L’emozione più grande la dà Lazzaro, che su schema da angolo devia da un metro ma trova il riflesso di Pascarella. Lo stesso riflesso che poco prima aveva alzato sulla traversa un tiro di Vasoio. La Canavese inizia a replicare sul finire del tempo e ci vuole anche qui un miracolo di Paroni a respingere una conclusione ravvicinata di Conrotto.

La ripresa inizia a ritmi un pochino più blandi. La Virtus Entella più “vecchia” schierata ieri è frutto anche dell’indisponibilità di Hamlili e Del Brocco, rimasti vittima di problemini nel post Feralpisalò. Merlin rileva Zaccanti in mezzo alla difesa, positivo anche il ritorno di Mimmo Rega preciso in chiusura e quando possibile pronto ad offendere. Ancora una volta le difficoltà più grosse sono venute in avanti, dove Bacci ha nuovamente ruotato tutti gli elementi a disposizione. Ovvio che una parte importante l’ha svolta l’attenta difesa dei piemontesi, così come a centrocampo se Cristini (uno dei giocatori più apprezzati del girone) non ha inciso particolarmente è soprattutto merito dell’attenzione di Favret e Russo, oltre che del gioco a superare sistematicamente il centrocampo spesso ben riuscito.

Rammarico per il fatto che in una partita dai toni agonistici non elevatissimi i biancocelesti siano usciti con ben cinque ammoniti, sanzioni che a questo punto della stagione rischiano di pesare anche in una rosa abbastanza ampia come quella chiavarese.

Meno emozioni nella ripresa dunque, anzi l’unica vera è quella che vede il quasi goal dei piemontesi: al 16° infatti una conclusione ravvicinata in mischia di Gentile colpisce il palo a Paroni battuto, salvo poi carambolare sulla linea di porta ed essere allontanata da Scantamburlo. La squadra ospite ha ancora un sussulto con Lazzaro che ben imbeccato da Marrazzo calcia in diagonale trovando i piedi di Pascarella in uscita. Nonostante il grande prodigarsi delle due squadre fino all’ultimo secondo di recupero, il risultato non si schioda anche perchè entrambe hanno sempre mantenuto grande equilibrio e mai hanno lasciato spazio a errori o disattenzioni difensive. Il triplice fischio e lo 0 – 0 finale sono quindi il giusto epilogo di questa partita forse meno brillante e meno divertente rispetto alla domenica precedente, ma che come detto porta in dote un punto che fa classifica.

La squadra chiaverese c’è e su questo non ci sono dubbi. C’è fisicamente, se è vero che ogni domenica lotta fino al triplice fischio, c’è tecnicamente perchè all’interno i buoni giocatori non mancano e c’è di spirito per la bontà, la compattezza e l’armonia di questo gruppo a tutto tondo. Restano solo da perfezionare alcuni meccanismi soprattutto offensivi per permettere a Lazzaro di entrare sempre più negli schemi.

Per il resto anche ieri, visti i pochi ma comunque lodevoli tifosi entelliani saliti fino a San Giusto, l’auspicio è quello di portare attorno a questo gruppo sempre più calore. In questo senso si inquadrano gli otto giorni di presenza presso l’Ipercoop di Carasco, dove oltre alla mostra fotografica, all’elezione di Miss Entella e alla commemorazione del 50° anno del Panathlon, l’obiettivo primario è quello di avvicinare gli sportivi non solo chiavaresi attorno alla massima espressione calcistica per tradizione passata e presente, che la Virtus Entella oggi rappresenta degnamente.

I risultati della 22° giornata, nella quale sono state segnate 10 reti per un bilancio di 1 vittoria interna, 2 esterne e 5 pareggi:
Canavese – Virtus Entella 0 – 0
Feralpisalò – Montichiari 1 – 1
Lecco – Pro Patria 0 – 1
Sacilese – Casale 0 – 1
Sanremese – Mezzocorona 0 – 0
Savona – Rodengo Saiano 1 – 1
Tritium – Renate 2 – 0
Valenzana – Sambonifacese 1- 1
riposa: Pro Vercelli

La classifica a 12 giornate dalla conclusione:
1° Tritium 40
2° Pro Patria 39
3° Pro Vercelli 38
4° Feralpisalò 34
5° Lecco 34
6° Savona 29
7° Rodengo Saiano 29
8° Sambonifacese 27
9° Canavese 24
10° Montichiari 24
11° Renate 22
12° Virtus Entella 21
13° Valenzana 20
14° Sacilese 16
16° Casale 15
15° Mezzocorona 14
17° Sanremese 11
Feralpisalò, Savona, Sambonifacese, Canavese, Renate e Valenzana hanno giocato una partita in meno; la Pro Patria due in meno.

Il programma della 23° giornata che si giocherà domenica 20 febbraio alle ore 14,30:
Casale – Feralpisalò
Montichiari – Sacilese
Pro Patria – Canavese
Renate – Valenzana
Rodengo Saiano – Pro Vercelli
Sambonifacese – Sanremese
Tritium – Savona
Virtus Entella – Lecco
riposa: Mezzocorona