Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Cogoleto: i numeri della Croce Rossa durante l’emergenza alluvione

Cogoleto. La Croce Rossa è stata costantemente impegnata a Cogoleto, durante l’emergenza alluvione dei giorni scorsi.

Ha impiegato trentacinque volontari, tre motopompe per lo svuotamento, cinque autovetture, di cui un 4×4, un autocarro, un pulmino, una campagnola e una vettura con la quale, tramite altoparlanti, diffondeva comunicati sull’utilizzo dell’acqua potabile alla popolazione.

Inoltre la CRI di Cogoleto ha acquistato quattro bancali d’acqua in bottiglia che durante l’emergenza è stata consegnata su tutto il territorio comunale, alle famiglie che ne avevano bisogno, come quelle rimaste isolate a causa del crollo del ponte di collegamento che unisce Via Molino della Rocca a Via Luigi Allegro.

Infatti, la stessa sala operativa ha richiesto la collaborazione della Croce Rossa per la distribuzione di acqua potabile e bicchieri di carta nelle scuole, negli asili e nelle abitazioni, comprese le frazioni di Lerca -Pratozanino e Sciarborasca, mentre tramite il nostro autocarro posizionavamo cisterne da 1000 e 2000 litri di acqua potabile per tutto il territorio.

Inoltre, nel pomeriggio di lunedì 5 ottobre, proprio durante l’ondata di maltempo più forte, si è richiesto al Comitato regionale Liguria, IV Centro di Mobilitazione, la messa a disposizione di 25 brandine per allestire un punto di accoglienza in caso si rendesse necessario evacuare una Comunità terapeutica in località Pratozanino.

Durante l’emergenza la CRI ha provveduto a garantire l’assistenza sanitaria alla popolazione a tutte le ore, ha effettuato sei svuotamenti (cantine, garage e sottopasso ferroviario), consegnato acqua in bottiglia ad una ventina di famiglie e posizionato quindici cisterne d’acqua da 1000 e 2000 litri, per garantire la fornitura idrica alla popolazione.

Il Commissario CRI di Cogoleto, Silvio Damonte, e il Delegato di Protezione civile della CRI di Cogoleto, Luca Roatta, si sono tenuti costantemente in contatto con la sala operativa allestita nel Comune di Cogoleto per il coordinamento degli interventi, inoltre, ringraziano tutti i volontari che hanno collaborato per garantire il superamento dell’emergenza e la sala operativa che ha coordinato al meglio l’emergenza.