Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Nuoto, Trofeo Nico Sapio: numeri da record per la 44ª edizione

Si svolgerà da venerdì 10 a domenica 12 settembre

Genova. Ci sarà anche Federica Pellegrini tra i 1.450 nuotatori in gara nel prossimo fine settimana alla piscina Sciorba di Genova: in acqua venerdì 10 e sabato 11 i grandi, domenica 12 i più giovani.

Ben 2.700 le presenze gara attese, una ventina di atleti della Nazionale italiana ed oltre 70 nuotatori provenienti da ogni altra parte del mondo: Bielorussia, Brasile, Svizzera, Germania, Messico, Paesi Bassi, Stati Uniti e, per la prima volta, saranno presenti alla Sciorba una rappresentativa israeliana con atleti in notevole progresso in campo internazionale ed una squadra giovanile del Kuwait desiderosa di fare esperienze importanti.

Numeri da record per l’edizione numero 44 del Trofeo Nico Sapio organizzato dall’associazione sportiva Genova Nuoto e dal consorzio My Sport con il patrocinio del Comune di Genova e la Regione Liguria.

È uno dei trofei più importanti in Europa e in vasca corta il più prestigioso a livello nazionale. Considerando tutta la stagione natatoria è secondo solo al Sette Colli di Roma, organizzato direttamente dalla Federazione Italiana Nuoto” ha detto Mara Sacchi, presidente del Genova Nuoto, durante la presentazione ufficiale della manifestazione, nella prestigiosa cornice della Sala Giunta Nuova di Palazzo Tursi messa a disposizione dal Comune di Genova.

Storico meeting intitolato a Nico Sapio, giornalista scomparso nella tragedia aerea di Brera, che solo negli ultimi anni ha visto la partecipazione di numerosi campioni come Ryan Lochte, Laszlo Cseh, Nathalie Coughlin, Florent Manaudou, Camille Agnel o la compianta Camille Muffat, giusto per citare i più fenomenali.

Per provare a far sempre meglio quest’anno il Nico Sapio cambia pelle, si rinnova, e raddoppia. Non più una, ma due le giornate riservate alle stelle della piscina.

Grazie ad una collaborazione sempre più stretta con la Federazione Italiana Nuoto il meeting sarà prova di selezione per i campionati europei in vasca corta che si disputeranno a dicembre a Copenaghen.

Per questo è stata necessaria l’aggiunta di una giornata di gare, per rispettare il programma internazionale completo. Contrariamente al passato, alle categorie giovanili sarà riservata la giornata di chiusura. “I numeri sono mostruosi e la formula dell’organizzazione è un esperimento, perché abbiamo deciso di inserire le premiazioni tra una gara e l’altra, quindi i ritmi saranno serratissimi” ha aggiunto Mara Sacchi.

A tenere a battesimo questa svolta epocale è stata chiamata Federica Pellegrini, che di svolte e resurrezioni clamorose se ne intende. Federica, che manca da Genova da circa otto anni, ha accettato con entusiasmo di inaugurare qui la sua nuova stagione, dopo il fantastico oro mondiale sui 200 stile libero a Budapest. Anche lei ha deciso di cambiare pelle, come testimonia la sua iscrizione ai 100 stile libero, 100 e 200 dorso per cominciare qui i suoi primi test di questo nuovo percorso verso Tokyo 2020 senza più i suoi 200 stile libero.

Naturalmente questo ha obbligato Genova Nuoto My Sport a metterle attorno avversarie importanti. Dagli States arriverà Kathleen Baker campionessa olimpica e mondiale con la staffetta 4×100 mista, nonché argento sui 100 dorso sia a Rio 2016 sia a Budapest 2017 e bronzo sempre a Budapest sui 200 dorso, un concentrato di classe e di grinta non solo in acqua, visto che lotta da parecchi anni contro il morbo di Crohn, una malattia autoimmune che interessa l’apparato gastrointestinale. Nei 100 stile invece dovrà vedersela con l’esperta Madison Kennedy e con la velocissima olandese Kim Busch.

Sfide interessanti si preannunciano nella rana con gli azzurri Fabio Scozzoli, Nicolò Martinenghi e Luca Pizzini che affronteranno i brasiliani Neto e Lima da tempo in forza a Team Elite di Charlotte. In campo femminile sarà battaglia fra Arianna Castiglioni e la genovese Martina Carraro che alla Sciorba ha mosso le sue prime bracciate. Sarà anche l’occasione per rivedere all’opera Simona Quadarella, la rivelazione azzurra ai Mondiali di Budapest con lo stupendo terzo posto sui 1500 stile. Infine confronti al calor bianco nei 100 e 200 stile libero maschili con il meglio del nuoto italiano rappresentato da Filippo Magnini, Luca Dotto, Alessandro Miressi e Ivano Vendrame opposti agli olandesi Dion Dreesens e Ben Schwietert, oro agli Europei 2016 con la staffetta 4×200 stile libero. La miglior prestazione sarà premiata con la Targa Alfredo Provenzali. Riconoscimenti a chi batterà i record della vasca.

In mezzo a tanti campioni non mancheranno certo gli stimoli per gli atleti del Genova Nuoto Alberto Razzetti e Claudia Tarzia, reduci da una stagione ricca di successi internazionali.

Un appuntamento atteso non solo dagli atleti liguri e italiani, ma dai migliori al mondo, perché, come ha sottolineato il consigliere delegato allo sport Stefano Anzalone, “al Sapio gli atleti vengono per vincere, non per partecipare. La docietà Genova Nuoto insieme a My Sport lavora dodici mesi alla perfetta organizzazione di tre giorni di gare. E non bisogna tralasciare l’indotto economico procurato da eventi sportivi di questo calibro: sempre di più la regione punta a unire sport e turismo”. A tal proposito Enzo Barlocco, presidente My Sport, aggiunge: “I social media ormai hanno rilievo nel contribuire alla pubblicità turistica della nostra regione: è bellissimo leggere su blog americani e non solo commenti entusiasti su Genova e la Liguria scritti dagli atleti che hanno partecipato al Nico Sapio, che contano migliaia di followers”.

Il Nico Sapio apre la stagione internazionale del nuoto in Italia ed è il primo appuntamento nel calendario Fin. Eliminatorie dalle ore 9, mentre nel pomeriggio ci saranno le finali, con orari differenti per esigenze televisive. Venerdì inizio gare alle 16,30, sabato invece si partirà alle 16.

È ancora possibile acquistare tramite il sito della Genova Nuoto (www.genovanuoto.net) i pochissimi biglietti ancora disponibili in prevendita – precisa Mara Sacchi –. Il giorno stesso delle gare, saranno in vendita diretta all’apertura dell’impianto i biglietti rimasti“. Per le gare di domenica riservate ai più giovani non sarà necessario il biglietto per assistere alla manifestazione.