Ancora

Pontedecimo, camion incastrato e traffico in tilt

Comitato Stella Polare: "Viabilità discutibile, serve ascolto e buon senso"

Genova. Via Coni Zugna. Ore 14: una manovra di un mezzo pesante in una strada troppo stretta e Pontedecimo rivive il pomeriggio del 31 marzo scorso, quando un camion si rovesciò in via Gallino. Questa volta il tir si incastra, complice una curva stretta. Il contorno è facilmente immaginabile: traffico in tilt e lunghe code per più di due ore.

“Siamo di fronte – spiega Renato Albanese, segretario del Comitato Stella Polare – ad una incolpevole manovra errata, in una viabilità quanto meno discutibile. L’amministrazione uscente, per tutta la durata del suo mandato, non è stata in grado di rispondere e affrontare le criticità del centro, figuriamoci quelle dei bordi di periferia. A domanda, la risposta al cittadino è sempre la stessa: ci sono cose più importanti a cui pensare. E se si iniziasse proprio dalle piccole cose?”.

Al di là degli episodi, insomma, il problema è la mancanza di ascolto. “Sino ad ora non vi è stato nessun filtro ne collegamento tra le istituzioni e il cittadino, lasciando il deserto tra chi vive il territorio e chi lo dovrebbe amministrare, nel nome del bene comune. La speranza è quella di riuscire a stabilire un vero collegamento con la prossima amministrazione, che, a prescindere dal logo, possa governare e comunicare con la cittadinanza all’insegna del buon senso”.

leggi anche
  • Via gallino
    Pontedecimo, camion si ribalta in mezzo alla strada: tre feriti
  • Prova su strada
    A bordo di un tir nella “trincea di asfalto” della A10, tra corsie strette, cantieri e camion “pirata”