Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il Crocefieschi gioca a tombola a Montoggio: cinquina e primato rafforzato risultati fotogallery

Blucelesti che volano anche con un uomo in meno e allungano sulle inseguitrici. Vince il Borgoratti che sale al secondo posto.In coda punti pesanti per la Gol Academy

Comincia alla grande la stagione del Crocefieschi che manda un messaggio chiaro alle inseguitrici con un roboante 1-5 con cui espugna Montoggio nel derby valligiano giocato per altro e per oltre un tempo in inferiorità numerica. La gara in realtà parte meglio per i padroni di casa che trovano il gol al 26° con l’esordiente Dieci che la sblocca illudendo i locali. 

La replica del Crocefieschi è immediata e Sassu dopo tre minuti ristabilisce la parità. I biancoazzurri si complicano la vita poi poco dopo perché Morando viene ammonito per un fallo di gioco, la sua protesta veemente è controproducente perché l’arbitro non ci sta e gli rifila immediatamente il secondo giallo che spedisce il centrocampista sotto la doccia. 

Si va alla ripresa ed è il Crocefieschi che domina. Al 55° Savaia lascia partire una cannonata che termina nell’angolino, imprendibile per Angeloni. La rete destabilizza i locali che si espongono alle ripartenza e alle attente geometrie degli ospiti. Al 67° ancora Savaia mette il risultato in sicurezza con un lob che beffa Angeloni in uscita. Montoggio che sparisce definitivamente e viene colpita ancora due minuti dopo ancora dal man of the match Savaia che firma la tripletta. Non è finita perché con un ultimo slancio i padroni di casa provano ad accorciare il parziale, ma all’88° il Crocefieschi è letale in contropiede e Puliga completa l’opera con la quinta rete.

La capolista allunga quindi sul Progetto Atletico che nello scontro diretto con l’Atletico Genova, non riesce ad andare oltre l’1-1. Anzi sono i rossoblù che al 32° passano in vantaggio con un’azione tutta in verticale che mette Bocchiardi a tu per tu con Launi: pallonetto inesorabile che supera l’estremo difensore ospite. L’Atletico assapora l’aggancio in classifica, invece deve subire l’aggancio in partita perché al 75° Ossuto sfrutta uno svarione difensivo dei padroni di casa e piazza il gol dell’1-1. Anzi nel finale il Progetto spinge molto e colpisce pure una traversa. Risultato nel complesso giusto, ma che costa il secondo posto in solitaria ai bianconerazzurri.

Infatti il Borgoratti trova una vittoria importante sullo Zena e raggiunge proprio il Progetto all’inseguimento della capolista. Rossoverdi che trovano un Bozzini ispiratissimo nel primo tempo che con una doppietta ipoteca la vittoria finale. Nella ripresa la gara è più equilibrata con lo Zena che cerca di rientrare e ce la fa con un rigore di Pitzalis a dieci minuti dalla fine, ma l’entusiasmo ospite cala quattro minuti dopo quando Lena rimette due reti fra le squadre e consente al Borgoratti di chiudere la partita.

Non inizia al meglio l’anno della Pro Pontedecimo che a Fegino non va oltre lo 0-0, perdendo soprattutto strada rispetto al primo posto che ora è a 5 punti di distanza. In particolare i granata perdono Pasti che si fa male in avvio ed evidenziano quanto siano dipendenti dal proprio numero 11. Buon punto invece per i padroni di casa che muove la classifica.

Passo avanti della Gol Academy, vittoriosa sul Ravecca in uno scontro diretto per la permanenza in categoria. Faraò la sblocca al 20°, Dassereto la pareggia al 35°, ma Zanardi riporta avanti i padroni di casa poco prima della pausa. Nel secondo tempo la Gol Academy resta in dieci, ma gli ospiti non riescono ad approfittarne, ed è ancora Zanardi a chiudere tutto con il 3-1 finale al 71°.

Sempre difficile la situazione del San Giovanni Battista che rimedia la 12^ sconfitta della stagione a Bavari. I Leoni schierano davanti l’ex portiere Leone che sarà protagonista nella giornata. Al 26° rete del vantaggio del Bavari con Barretta che sembra far presagire una partita a senso unico. Invece i biancogialloazzurri restano in gara e fanno sudare gli avversari che riescono a trovare il gol del raddoppio solo al 75° con il nuovo arrivato Torres. All’82° arriva, però il gol meritato della San Giovanni Battista con Genovese. La riscossa ospite dura poco, però perché Leone firma il gol decisivo del 3-1 che spegne i sogni di rimonta avversari.

Restano appaiate in classifica Begato e Voltri 87 che non si fanno male e si dividono la posta in palio. Si decide tutto nella prima fase di gara che vede le due squadre iniziare in maniera scoppiettante. Al 6° i voltresi passano in vantaggio con un lob di Romero, ma un minuto dopo Marcenaro replica con un tiro radente e forte che buca Primerano. Nuovo ribaltone al 10° quando il Begato completa la rimonta con il gol di Filippone dal limite dell’area. Da qui la gara si stabilizza, ma non per moltissimo perché al 47° Fedri trova quello che sarà il gol del definitivo 2-2.