Quantcast
Istituzionale

Ponte Morandi, Toti: “Più vicine verità e giustizia per le vittime del crollo”

Il governatore ringrazia la procura per il lavoro svolto e per la chiusura delle indagini "a poco più di 32 mesi"

Genova. “Oggi la verità e la giustizia per le vittime del crollo del ponte Morandi sono più vicine”. Così il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti a seguito dell’invio delle notifiche di chiusura della fase delle indagini preliminari agli indagati per il crollo del Ponte Morandi a Genova.

“Il mio grazie oggi va allo straordinario e complesso lavoro della Procura di Genova – aggiunge Toti – che, con impegno incessante, ha chiuso le indagini preliminari su quella tragedia immane, in cui morirono 43 persone”.

“La chiusura delle indagini rappresenta un momento importante soprattutto per i familiari delle vittime, che attendono risposte per la scomparsa dei loro cari, a poco più di 32 mesi da quel terribile 14 agosto del 2018”, continua il presidente della Regione.

“Un giorno che nessuno potrà mai dimenticare, spartiacque indelebile per la storia, passata e futura, di Genova, della Liguria e di tutto il Paese e su cui – conclude – speriamo si faccia presto giustizia”, conclude.

leggi anche
  • Dichiarazioni
    Ponte Morandi, Cozzi: “Non abbiamo perso nemmeno un giorno senza lavorare”
  • Commento
    Inchiesta ponte Morandi, i familiari delle vittime: “Ora processo snello, non sia un’altra Viareggio”
  • L'acip
    Crollo ponte Morandi, la procura: “Per 51 anni nessun intervento di rinforzo sugli stralli della pila 9”