Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sampdoria, Lorenco Šimić (in goal) è giocatore da Serie A

Il giovane croato è determinante nella vittoria estense a Crotone, mentre Vrioni, seppur particolarmente attivo, non riesce a portare alla vittoria la Pistoiese

Più informazioni su

Genova. Lorenco Šimić, nella partita più importante dell’anno per la Spal, ha dimostrato, che in Serie A, ci può giocare!

E non solo… tanto per mettere la ciliegina sulla torta, ha partecipato alla festa dei goal (3-2 per i ferraresi, allo Ezio Scida di Crotone), entrando, di diritto, fra i protagonisti del match (molto bene anche l’ex Ante Budimir, sulla sponda opposta). Grazie anche a Šimić, gli estensi hanno così riaperto i “giochi retrocessione”, nella cui lotta, adesso, sono piombati anche Sassuolo e Chievo.

Tra l’altro il giovane croato è stato schierato a sinistra, nella difesa a tre di mister Semplici, quindi in una zona del campo, a lui, non particolarmente gradita… ma è tutta esperienza da mettere in cascina, in attesa di tornare alla “casa madre Samp”.

Solo panchina invece, nella stessa partita, per Federico Bonazzoli, la medesima che è toccata a Gabriele Rolando e Dávid Ivan, nello 0-0 fra Pro Vercelli-Livorno (in Serie B).

Scendendo in Serie C, nel Girone A, mister Indiani ha pensato bene di schierare dall’inizio (e lasciare in campo per tutto il tempo) Giacomo Vrioni, che, pur non essendo riuscito a portare alla vittoria la Pistoiese (1-1 con la Giana Erminio), è stato fra i più intraprendenti degli arancioni.

Infatti, al 13° ha impegnato di testa il portiere Sanchez, che è poi capitolato, al 33°, a seguito di una corta respinta, su conclusione della punta, in prestito dal Doria,

Non pago, Vrioni , alla fine della prima frazione di gioco, ha cercato di sfruttare un errore dello stesso portiere avversario, ma il suo tiro è finito sulla rete esterna. Inoltre, dopo il pareggio per gli ospiti (di Okiere), ha chiamato ancora alla parata Sanchez, in due occasioni (al 71° ed al 75°), ribattuta in rete dall’accorrente Minardi.

Giornata negativa per il Gavorrano ed in particolare per Wladimiro Falcone, che dopo la buona prestazione (ed i tre punti) col Piacenza dello scorso week end, sono tornati dalla Sardegna (Arzachena) con una sconfitta, imputabile ad una indecisione del ragazzo blucerchiato, peraltro impeccabile negli altri interventi.

Il mister dell’altra formazione gallurese, Bernardo Mereu, ha optato per la panchina nei confronti di Maxime Leverbe e mal gliene è incorso, perché magari il francese avrebbe fatto meglio, di chi è sceso in campo, contro gli scatenati attaccanti senese (Marotta e Santini), che con la loro prestazione ed il goal del secondo, hanno permesso al Siena di vincere contro l’Olbia e scavalcare, in classifica, il Livorno, la cui partita è stata rinviata.

Infatti, per quanto riguarda questo girone, resterebbe da parlare di Varga, Di Nardo e Criscuolo, in prestito all’ Arezzo e dell’altro prestito doriano, al Livorno, lo slovacco di Senica, Denis Baumgärtner, ma la situazione societaria degli aretini ha indotto la Lega a rinviare il match, che i labronici avrebbero dovuto disputare ad Arezzo.

Nel girone B, mister Beggi, della FeralpiSalò, ha dovuto fare a meno di Michele Rocca (reduce da un problema fisico), nella sfida, che ha visto i gardesani sconfitti, per 3-2 a Mestre, mentre al venezuelano Andrés Fabián Ponce ha concesso solo una decina di minuti, nel finale, troppo pochi per incidere sul risultato.

Nel girone C, si sono trovati, “da avversari”, anche Cristian Hadžiosmanović ed Antonio Palumbo, nella vittoria del Trapani a Reggio Calabria (2-1 per i siciliani). L’italo/montenegrino ha tenuto discretamente fronte ad avversari insidiosi (senza far mancare aiuto ai compagni, in fase di spinta, tanto che ha partecipato all’azione, da cui è scaturito il rigore del provvisorio vantaggio amaranto), fino al 77°, quando ha lasciato spazio a Falou Samb.

Fra i siciliani, Palumbo, scontata la squalifica, ha giocato tutti i 90 minuti, fornendo l’assist/goal al compagno Evacuo ed andando anche vicino alla rete, con un sinistro, che ha sfiorato il palo, alla sinistra del portiere calabro Cucchietti.

Nella Segund4a B spagnola, il Peralada ha recuperato, da squalifica, Bambo Diaby e ha sconfitto il Deportivo Aragon 2-1, con l’ispano/senegalese, che è andato vicino al goal, con uno spettacolare colpo di testa, deviato acrobaticamente in corner dal portiere Jagoba… E poco importa, se l’assistente di linea ha ha poi annullato la giocata, per ipotetico fuorigioco… l’importante è che Diaby stia sempre più convincendo, nella squadra B del Girona.

Hanno fatto registrare, invece, due sconfitte, i ragazzi, che giocano in Serie D: Jacopo Cioce ed il Ligorna di mister Monteforte sono stati confitti (1-0) a Sestri Levante, mentre Michele Rangone ed il Francavilla hanno perso a Taranto 3-1.