Spareggi nazionali

Il Cus Genova Basket ha salutato il pubblico di casa con una sconfitta contro Civitanova

L'ultimo impegno sarà la lunga trasferta di Battipaglia

Genova. Nella giornata di sabato il Cus Genova Basket di coach Giovanni Pansolin è uscito sconfitto dalla sfida del PalaCus contro la Virtus Civitanova allenata da Raffaele Rossi, attuale capolista e favorita per la promozione diretta in Serie B. Ancora a secco di punti gli universitari in questo girone della fase nazionale di Serie C Silver.

Si chiuderanno i giochi nel prossimo weekend al PalaZauli contro una Battipaglia alla ricerca di un successo per inseguire l’obiettivo promozione.

I marchigiani, con una vittoria domenica prossima al PalaRisorgimento contro Cagliari, potranno festeggiare la promozione, mentre con una sconfitta ci sarebbe un probabile arrivo a pari merito a tre, insieme ai sardi e a Battipaglia, e si deciderebbero le prime due posizione con la pericolosa classifica avulsa.

In Liguria la differenza di motivazione fra le due squadre era evidente, con il Cus già certo della quarta posizione e la squadra di coach Rossi non hai mai concesso la possibilità di tentare il ribaltone, con un’ottima prova di gruppo sia in attacco (undici giocatori a referto, quattro in doppia cifra) che in difesa.

Rompe gli indugi Amoroso con due canestri, ma Genova parte comunque concentrata e sorpassa con Vallefuoco e Bigoni, poi si procede in equilibrio fino agli ultimi due minuti, quando Diener e Maddaloni scavano il primo solco nel punteggio, per il 18-25 della prima pausa.

Il secondo quarto segue un copione simile al primo, con Genova che tiene botte nei primi minuti, ma subisce il parziale nel finale: due triple di Andreani e una di Amoroso fanno andare la Rossella al riposo lungo avanti di 16, sul 34-50.

Al rientro dagli spogliatoi i padroni di casa continuano a faticare, mentre la squadra di coach Rossi insiste e aumenta il divario, con Felicioni, Maddaloni ed un ottimo Diener che di fatto chiudono la partita con dieci minuti di anticipo.

Nell’ultima frazione entrambe le squadre danno spazio a tutto il roster e i civitanovesi possono già pensare alla sfida contro l’Esperia Cagliari. La classifica del girone adesso vede la Rossella prima con 8 punti, inseguita da Cagliari e Polisportiva Battipagliese con una vittoria in meno: i sardi, infatti, hanno sconfitto i campani 63-57 nell’altra partita.

La prima del girone sarà promossa, mentre la seconda avrà un’altra possibilità con le seconde degli altri due raggruppamenti.

Il tabellino:
Cus Genova – Virtus Civitanova Marche 56-86
(Parziali: 18-25; 34-50; 43-71)
Cus Genova: Macrì 5, Bestagno 8, Vallefuoco 11, Bigoni 18, Dufour 2, Bianco, Cassanello, Croce 5, Bedini 2, Pettineo, Franconi 3, Ferraro 2. All. Pansolin – Taverna.
Virtus Civitanova Marche: Diener 18, Cognigni 2, Tessitore, Poletti 5, Vallasciani 2, Andreani 12, Felicioni 9, Maddaloni 9, Amoroso 13, Sbaffoni 4, Grande 2, Marinelli 8. All. Rossi.