Quantcast

Sampdoria-Genoa si gioca martedì alle 18,30

Sampdoria Vs Genoa

Genova. Martedì alle 18.30. Dopo una lunga trattativa si è arrivati a una data per il recupero del derby rinviato per la pioggia che si è abbattuta nel pomeriggio su Genova. Una sconfitta per il pubblico, costretto a piegarsi al volere delle tv che devono trasmettere in serata la Champions League con la partita della Juventus contro il Borussia in calendario.

Non ci aspettavamo una situazione così pesante” è il commento del presidente Enrico Preziosi, che ha spinto sin da subito per un recupero in tempi rapidi. La Sampdoria nicchiava, anche perché il calendario prevede il prossimo turno in anticipo al sabato a Bergamo. In questo caso la partita è stata spostata – pare – a domenica alle 15.

Sappiamo che questo campo non è mai stato in buone condizioni”, afferma il patròn del Genoa, ma non credo che un altro stadio avrebbe retto di più.

L’ipotesi iniziale di domani non è stata ritenuta praticabile per questioni di ordine pubblico: non si sarebbe riuscito a reperire un’adeguato numero di uomini a garantire la sicurezza dei tifosi.

Piove sul campo, piove in zona mista, l’area riservata ai giornalisti, dove arrivano i due capitani: Angelo Palombo, che partiva titolare, è deluso, anche se liquida il rinvio con una battuta: “Non mi sono sfogato, avrei voluto giocare”. I giocatori si sono resi conto durante il riscaldamento che non sarebbe stato facile giocare: “Il pubblico paga un biglietto anche per uno spettacolo, ma stasera non avremmo potuto onorare questo derby”, aggiunge il capitano blucerchiato.

Dispiace per i tifosi – dice Burdisso – ma qui sarebbe stato difficile fare una partita decente, con il rischio che senza poter controllare gli interventi avremmo potuto farci e far davvero male”.

Restano gli interrogativi che nessuno dei gestori dello stadio ha voluto chiarire: i teloni non sono stati stesi, qualcuno dice che servono 2 o 3 ore per toglierli e quindi il problema sarebbe stato comunque lo stesso.

Più informazioni