Quantcast
Cronaca

Arte, Andrea Contini si è spento a Genova

andrea contini

Genova. Nella mattinata di ieri, 11 luglio 2013, è morto a Genova Andrea Contini, dopo una lunga e faticosissima battaglia per vivere, condotta e gestita con incredibile forza e tenacia. Andrea era nato nel capoluogo ligure il 27 settembre 1940 e aveva acquisito notorietà nel mondo dell’arte in seguito all’apertura della Galleria Chisel, a metà degli anni ’80.

La prestigiosa sede in salita Santa Caterina era stata poi trasformata negli anni ’90 nella Fondazione Katinca Prini, dedicata a sua madre. Proprio l’attività in questo settore gli aveva permesso di conquistarsi un’identità, a lui negata da sempre. I suoi legami più importanti in ambito artistico sono stati con il gallerista Francesco Masnata e con il cugino Millo Prini, un protagonista dell’Arte Povera. Per diversi anni Andrea Contini ha conquistato sul territorio un suo spazio: ha realizzato mostre importanti e non; ha partecipato alle fiere internazionali, compresa Art Basel; ha stabilito legami forti con numerosi protagonisti del mondo dell’arte e, soprattutto, non si è mai arreso di fronte alle molte difficoltà che ha incontrato.

Nel 1998 si era ritirato nella sua bella villa di Bardonecchia, dove ha proseguito per qualche anno l’attività. Da qui, già tanto sofferente e malato, Andrea era stato trasferito dalla famiglia a Genova, nell’ottobre 2012. Negli ultimi giorni si era arreso inesorabilmente alla sua malattia.

Più informazioni