Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sestri Levante: città per la vita, città contro la pena di morte

Sestri Levante. Il Comune di Sestri Levante aderisce all’appello per una moratoria universale della pena capitale e giovedì 2 dicembre, alle 21.00, a Palazzo Fascie, Comune e Comunità di Sant’Egidio promuovono l’iniziativa “Città per la vita, città contro la pena di morte”, alla presenza di Bill Pelke, fondatore del movimento “The journey of hope”, che da anni si batte per l’eliminazione della pena di morte negli Stati Uniti.

Il Consiglio Comunale ha infatti approvato in forma unitaria l’ordine del giorno presentato dai tre gruppi di maggioranza, relativo all’adesione del Comune di Sestri Levante all’appello per una moratoria universale della pena capitale. La proposta fa seguito ad un percorso avviato dal Comune di Sestri Levante insieme alla Comunità di Sant’Egidio alcuni mesi fa, attraverso un’iniziativa che aveva portato a Palazzo Fascie la Signora Tamara Chikunova, che con il suo impegno di madre di un condannato a morte e attivista dei diritti civili, ha contribuito all’abolizione della pena di morte in Uzbekistan nel 2008.

“Ci è sembrato importante ribadire che Sestri Levante, da sempre attenta alla difesa dei diritti di ogni persona umana, diventa ‘Città per la vita – Città contro la pena di morte’ – spiega il sindaco Andrea Lavarello – e si impegna a partecipare alle diverse iniziative sul tema e ad illuminare la facciata esterna del Palazzo Comunale dal 28 al 30 novembre 2010”.