Sognate di vivere e lavorare in un faro? In Liguria ora si può: aperto il bando per il Semaforo Nuovo di Portofino - Genova 24
Demanio

Sognate di vivere e lavorare in un faro? In Liguria ora si può: aperto il bando per il Semaforo Nuovo di Portofino

Si può partecipare fino al 29 dicembre

Bruco, il degrado del fratello minore

Civitavecchia. L’Agenzia per il Demanio ha presentato questa mattina – a bordo della nave Amerigo Vespucci – il terzo bando di gara per l’assegnazione in affitto dei fari nazionali nell’ambito del progetto Valore Paese – Fari.

Tra i 17 fari, di cui 8 in gestione alla Difesa e gli altri al Demanio, l’edizione di quest’anno prevede anche l’assegnazione – prima volta nella storia del progetto – di un faro in Liguria. Si tratta del Semaforo Nuovo, sul monte di Portofino, costruito in periodo napoleonico come postazione telegrafica.

Oltre a consentire allo Stato di garantire la tutela e il recupero di questo tipo di strutture, il bando offre la possibilità di creare imprese e quindi un ritorno economico e sociale. Negli ultimi anni era utilizzato invece dalla Forestale come magazzino di strumentazioni contro gli incendi boschivi.

Il panorama dalla struttura, collocata in una radura, è impagabile e potrebbe essere un punto a favore se qualcuno decidesse di partecipare al bando per trasformare il faro in un Bed & Breakfast, ad esempio.

Il bando si chiuderà il 29 dicembre. La gara pubblica prevede l’affitto delle strutture fino a un massimo di 50 anni.

Tutte le informazioni sul progetto sono disponibili su www.agenziademanio.it, nella sezione dedicata accessibile direttamente dalla Home Page e sul sito www.difesaservizi.it per le informazioni relative ai fari proposti dal Ministero della Difesa.

Più informazioni