Niente final six, il Rapallo dovrà lottare per non retrocedere - Genova 24
Pallanuoto

Niente final six, il Rapallo dovrà lottare per non retrocedererisultati

Le gialloblù perdono con il Milano e restano solitarie in penultima posizione

Rapallo Vs Bogliasco Bene Derby Pallanuoto Femminile Serie A1

Rapallo. Niente da fare per il Rapallo. Il match decisivo per sperare nell’ingresso in final six scudetto giocato questo pomeriggio al “Poggiolino” è andato al NC Milano. E’ stata una partita dal ritmo intenso e dall’esito incerto, chiusa nel quarto tempo da un gol di Comba che ha fissato il risultato sul 5 a 6.

Ora, per le gialloblù, fondamentali in chiave salvezza sono le ultime due partite di regular season: dapprima la difficile trasferta a Cosenza, contro la squadra di mister Capanna che oggi ha avuto la meglio sul Bologna (altro scontro diretto nella seconda metà della classifica), poi sarà proprio la formazione felsinea l’avversaria del Rapallo nel match che chiuderà il campionato.

La cronaca. Primo tempo, parte dal primo minuto tra i pali Lavi, che stringe i denti nonostante i fastidi alla spalla. Rapallo che inizia con il piglio giusto e apre le marcature con Avegno su assist di Kohli. E’ ancora la numero 4 gialloblù ad andare a segno a 5’32”, brava a liberarsi dalla marcatura al centro e a superare il portiere del Milano e del Setterosa Gorlero.

Secondo tempo, scorrono i minuti fino a 5’20”, quando accorcia le distanze Magni per il Milano. Poco dopo arriva il pareggio ad opera di Comba.

Terzo tempo e passa a condurre la squadra ospite: il tiro dalla distanza di Pustynnikova si infila alle spalle di Lavi. Pareggia il Rapallo a 4’04”: segna Avegno. A 5’48” il Rapallo perde Zanetta per espulsione definitiva per limite di falli. Ne approfitta la ex gialloblù Zerbone: palla che colpisce l’incrocio dei pali e si infila in porta per il vantaggio del Milano. Partita combattuta in campo e molto sentita anche tra i tifosi sugli spalti.

Nel quarto tempo incrementa il vantaggio la squadra lombarda con il gol di Magni in superiorità; accorcia Sonia Criscuolo e successivamente trova il pareggio Gragnolati su rigore: Gorlero intuisce ma non trattiene ed è 5 a 5. Non mollano le milanesi, uomo in più ed è Comba ad approfittarne, complice un tocco fortuito della difesa locale che spiazza Lavi. Le speranze gialloblù restano aggrappate al lumicino ma i secondi scorrono inesorabili e suona l’ultima sirena, che sancisce l’undicesima sconfitta in campionato delle liguri.

Il tabellino:
Rapallo Pallanuoto – NC Milano 5-6
(Parziali: 2-0, 0-2, 1-2, 2-2)
Rapallo Pallanuoto: Lavi, Zanetta, Gragnolati 1, Avegno 3, Gagliardi, Repetto, Kohli, S. Criscuolo 1, Mori, C. Criscuolo, Cotti, Giustini, Bacigalupo. All. Antonucci.
NC Milano: Gorlero, Zerbone 1, Crudele, Scialla, Pustynnikova 1, Incarnato, Ardovino, Comba 2, Cordaro, Zizzo, Magni 2, Campese, Rosanna. All. Diblasio.
Arbitri: Centineo e Taccini.
Note. Uscite per limite di falli Zanetta nel terzo tempo e Repetto nel quarto. Superiorità numeriche: Rapallo 0 su 4 più 1 rigore segnato, Milano 3 su 7.