Quantcast
Contro tutti

Ligorna, lo sfogo del presidente Saracco: “Non sono un presuntuoso, ma…”

Successivamente alla promozione ottenuta dai genovesi il numero uno dei biancoblù ha provveduto alla rimozione di svariati sassolini dalle proprie scarpe

Vado Ligure. Domenica 20 giugno è andato in scena l’attesissimo ultimo atto del campionato di Eccellenza 2020/2021. A sfidarsi sono state Cairese e Ligorna, due formazioni pronte a coronare un sogno al termine di due stagione di ottimo livello. Alla fine a spuntarla, come ormai noto, sono stati gli uomini di Luca Monteforte, abili anche per merito delle individualità presenti tra le file dei biancoblù ad indirizzare la sfida dopo appena dieci minuti. È ovviamente rimasta un po’ di amarezza invece in casa gialloblù, questo nonostante l’annata di assoluto prestigio condotta dagli uomini di Mario Benzi.

Al termine del match, come solito in questi casi, è esplosa la festa di marca genovese, il tutto impreziosito dal rotondo 3-1 maturato sul campo. Un risultato questo che non soltanto ha certificato la superiorità del Ligorna rispetto alla Cairese, ma ha anche permesso ad Alberto Saracco e all’allenatore Luca Monteforte di rispondere a qualche dissapore creatosi negli ultimi periodi.

Successivamente a qualche dichiarazione pacata nel pieno della festa il presidente è infatti tornato sui suoi passi, ciò improvvisando insieme all’allenatore della propria squadra una simil conferenza stampa nella quale ha esordito dichiarando: “Come già anticipato domenica scorsa da parte nostra c’è stato un lavoro impressionante. Gli altri hanno preferito rimanere a parlare tentando di dipingere come scorrette alcune nostre mosse; noi adesso però andremo in Serie D, queste persone invece rimarranno a scannarsi qui in Eccellenza.”

In seguito è proseguita l’arringa di Saracco il quale però ha non soltanto preferito non fare nomi, ma ha anche aggiunto di aver pensato di lasciare se la prossima stagione si fosse trovato nuovamente a dover competere con chi si è comportato in maniera così infima secondo il suo punto di vista.

Sempre il presidente ha poi espresso un parere negativo in merito ad un possibile fastidio accusato per la forza economica del Ligorna, mentre ha evidenziato come la sua intenzione non fosse quella di creare polemica, bensì di chiedere rispetto nei confronti dei suoi giocatori e del proprio staff.

Infine è arrivata la conclusione dell’infuocato intervento di Saracco, il quale ha scelto tuttavia di lanciare un’ultima bordata: “Ne abbiamo sentite tante, troppe, quasi da querela… Noi però non quereliamo, noi vinciamo sul campo!” È così terminato l’intervento a gamba tesa del presidente dei genovesi, persona pacata che ci ha però tenuto a mettere in luce alcuni dei retroscena che avevano portato i biancoblù ad optare per il silenzio stampa nelle settimane precedenti.

leggi anche
Cairese Vs Ligorna
Finale playoff
Eccellenza, il Ligorna non sbaglia e centra l’obiettivo: biancoblù promossi in Serie D
Cairese Vs Ligorna
Chi vuol intendere intenda
Ligorna in Serie D, Luca Monteforte senza mezzi termini: “Qualcuno pensa che abbiamo rubato!”
Cairese Vs Ligorna
Stagione 21/22
Ligorna, Saracco non lascia scampo a Monteforte: “Blindato per l’anno prossimo? No incatenato!”