Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Le rubriche di Genova24 - AMIU Informa

Informazione Pubblicitaria

Recco, inaugurato il nuovo centro di raccolta Amiu per rifiuti ingombranti e materiali pericolosi fotogallery

È in via della Nè in località Collodari, ecco come funziona

Più informazioni su

Recco. E’ stato inaugurato oggi a Recco il nuovo centro di raccolta Amiu in Via della Né (zona Collodari). Il centro di raccolta è un’area di circa 1.000 metri quadrati, dove i privati cittadini e le attività possono portare gratuitamente i propri rifiuti: materiali ingombranti, mobili, arredi, piccoli e grandi elettrodomestici e anche rifiuti urbani pericolosi come ad esempio gli olii e le vernici.

Recco, nuovo centro di raccolta Amiu

Il centro di raccolta è presidiato da operatori Amiu incaricati dell’accettazione, della gestione e dell’assistenza. Tutto quanto raccolto è avviato al recupero e riciclo in impianti specializzati e, qualora non sia possibile, smaltito nel pieno rispetto delle normative, dell’ambiente e della salute della comunità.

“Con l’apertura del nuovo ecocentro si completa un percorso durato da tempo – ha dichiarato Carlo Gandolfo, sindaco di Recco – che consentirà all’amministrazione di conseguire gli obiettivi prefissati del miglioramento della raccolta differenziata e di intervenire nella riduzione delle tariffe. In questa moderna e attrezzata struttura i cittadini avranno la possibilità di disfarsi gratuitamente di oggetti in disuso e ridurre la cattiva abitudine dell’abbandono indiscriminato dei rifiuti sul territorio”.

Nella prima fase di avvio del servizio i giorni d’apertura saranno tre a settimana, con i seguenti orari: martedì e giovedì solo al mattino (orario 9/12); sabato sia al mattino che al pomeriggio (orario 9/12 e 13.30/16.30). Una volta a regime seguirà poi un progressivo aumento dei giorni di apertura, individuando anche una giornata specifica su prenotazione a disposizione esclusiva di attività e imprese (utenze non domestiche).

“L’impegno di Amiu su Recco è importante ed è finalizzato al miglioramento del decoro della città e all’incremento del dato della differenziata – ha sottolineato Tiziana Merlino, direttore generale Amiu – Già dai primi giorni di partenza del progetto abbiamo attivato un programma personalizzato, legato alla crescita della raccolta differenziata e a rendere sempre più accogliente una località che ha una grande vocazione turistica. Il nostro impegno è stato e sarà massimo, per centrare tutti gli obiettivi prefissati. In questo senso, il centro di raccolta si inserisce proprio nel quadro complessivo di orientamento al recupero e riciclo di materiali”.

Alcuni esempi di rifiuto ingombrante: mobile, armadio, sedia, tavolo o tavolino, comò o comodino, pensile o scaffale, rete letto, materasso, scarpiera, porta o persiana, asse da stiro, bicicletta, paio di sci, scala, stendibiancheria, passeggino, carrozzina.

Alcuni esempi di elettrodomestici (RAAE – Rifiuti da Apparecchi elettrici ed elettronici): forni a microonde, televisore, computer, monitor, stampante, modem, telefonini, tostapane, asciugacapelli, frullatore, ferro da stiro, robot da cucina, consolle videogiochi, lettori dvd, videoregistratore, telecomando. L’Ecovan+ ritira anche elettrodomestici come frigorifero, lavatrice, lavastoviglie.

Alcuni esempi di rifiuto pericoloso: batteria auto o moto, olio da cucina o per frittura, pile usate di ogni tipo (stilo, torcia, pastiglia), vernici e solventi, pitture, sverniciatori, acidi, diluenti, collanti, stucchi, sigillanti, smacchiatori, lucidanti, antiruggine, farmaci scaduti.

Da questa settimana è inoltre a disposizione della cittadinanza di Recco una linea dedicata, con il nuovo numero telefonico 010 8980.800, per informazioni, segnalazioni, richieste e per prenotare il servizio gratuito di ritiro a domicilio piano strada (carrabile e pubblica) dei rifiuti ingombranti e di sfalci e potature del proprio giardino.