Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Juventus-Sampdoria 5-0, blucerchiati di male in peggio risultati

Una sola nota positiva: i giocatori della Samp hanno indossato la maglia gialla, evitando l’onta ai colori blucerchiati

Più informazioni su

Torino.  Vivere il pre-partita con un tifoso blucerchiato, che ha assistito alla prima partita del Doria nella primavera del 1961 e quindi ne ha viste ”di cotte e di crude”, ci predispone a vedere la sfida con la Juve, a chiusura di un campionato deludente, con un occhio più benevolo… servirà?

“Tu non c’eri a Ronco Scrivia, il 22 maggio del ’66, su quel treno di ritorno dal capoluogo piemontese – mi dice il vecchio amico – i marciapiedi della stazione erano pieni di bandiere rossoblu, che festeggiavano la caduta in B del Doria, nonostante Giancarlo Salvi avesse provato a metterci una pezza… quindi oggi, al pensiero di questo flash back, il bicchiere lo vedo mezzo pieno… Quale liquido ci sia dentro, poi, è tutto un altro discorso… quello lo scopriremo il prossimo campionato, anche se già adesso mi sembra molto amaro”.

Certo, per la generazione successiva, quella che si è goduta l’era Mantovani, è molto più difficile accettare l’attuale “status” della Samdoria… ma questo è quello che passa il convento.

Si inizia con queste formazioni, con la Samp in completo giallo:

Juventus (3-5-2): Neto; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Pereyra, Hernanes, Pogba, Evra; Mandzukic, Dybala.
A disposizione: Buffon, Rubinho, Rugani, Padoin, Lemina, Asamoah, Sturaro, Cuadrado, Zaza, Morata.
Allenatore: Allegri

Sampdoria (3-4-2-1): Brignoli; Diakité, Silvestre, Skriniar; Sala, Krsticic, E.Barreto, Dodò; R.Alvarez, Correa; Quagliarella. A disposizione: Viviano, Puggioni, Cassani, Pereira, Ranocchia, Calò, De Silvestri, Palombo, Muriel, Ponce, Rodriguez
Allenatore: Montella

Arbitro: Gavillucci

Passano meno di cinque minuti e il bicchiere sembra già vuoto… Evrà, in sospetto fuorigioco, sbuca sul secondo palo e mette in rete di testa una punizione dalla tre quarti di Dybala, su dormita di tutta la difesa della Samp e di Brignoli in particolare.

Ne passano altri otto e nel bicchiere restano poche gocce… Mandzukic viene messo giù da tergo da Skriniar… rigore, che Dybala insacca e Samp in dieci, con Montella che passa al 4-4-1

Al 18° il sig. Gavilucci risparmia a Lichtsteiner un doveroso giallo, ma non può esimersi dal rifilarlo a Chiellini poco dopo.

Al 20° Brignoli si disimpegna bene di pugno su un tiro di Dybala e poi esce bene sul successivo angolo.

Al 23° altro giallo non comminato a Pereyra per fallo su Correa.

Al 28° buon intervento di Brignoli su tiro a giro di Dybala.

Trenta minuti di accademia totale da parte dei bianconeri… di male in peggio per i giocatori in giallo (unica nota positiva, nel senso che il colore blucerchiato non sta subendo l’onta), con una traversa colpita da Lichtsteiner, su sombrero di Dybala al 31°

Al 33° Mandzukic sfiora la base del palo di un nonnulla… si gioca nell’area della Samp.

Al 35° ammonizione a Hernanes per fallo su Correa.

Al 36° Dybala ruba palla a Sala (che tenta il fallo, beccandosi il giallo)… va via da solo, ma mette fuori… Passa meno di un minuto e l’argentino la palla del 3-0 la mette dentro senza indugi… notte fonda a Torino.

Al 40° Pogba, da quasi metà campo, colpisce la parte alta della traversa… continuano a fioccare le occasioni goal per i torinesi.

Al 44° primo tiro della Samp… lo esegue Barreto, con la palla che va più vicina alla bandierina del corner, che ai pali della porta.

Al 48° Pogba devastante… palla in angolo su doppio rimpallo.

Al 52° Brignoli devia in corner una conclusione di Chiellini, presentatosi solo davanti a lui.

Al 53° “genialata” di Dybala… per fortuna a metà campo.

Al 55° Montella “rafforza” la difesa e fa entrare Ranocchia per Sala… nel tentativo di evitare il tracollo, ma la Juve si limita a fare il “torello”, mentre qualche giocatore della Samp pensa a fare qualche numero personale in prospettiva mercato… che tristezza.

Al 65° entra l’ex genoano Sturaro, esce Pereyra.

Al 67° “standing ovation” per Dybala, sostituito da Morata.

Al 68° ancora Pogba da lontano, con la palla che tocca terra davanti a Brignoli e finisce a lato di pochissimo

Al 70° ci prova Lichtsteiner, palla deviata in angolo.

Al 71° Sturaro si fa ammonire, pur di non far ripartire Correa, a dimostrazione del carattere dei bianconeri.

Al 74° l’ex primavera Samp, Zaza, entra al posto di un Mandzukic, applaudito con grande entusiasmo dal pubblico per la solita grinta messa in campo.

Al 75° Correa lascia il posto a Soriano per quella che forse sarà la sua ultima partita in maglia Samp… mentre ci viene spontaneo porci il dubbio su tutte le scelte iniziali di formazione di Montella…

Al 76° timbra il cartellino, con un siluro, anche Chiellini (4-0), dopo un’uscita a vuoto di Brignoli, comunque tra i pochi a salvarsi.

Al 78° tiro cross di Pogba… fuori di poco.

All’84° Bonucci, su calcio d’angolo, mostra la “manita” alla Samp (5-0), con una “ciabattata” di piatto desto.

All’85° esordio in Serie A del giovane venezuelano Ponce, che entra al posto di Quagliarella.

Si salva (forse) solo Brignoli… ma è della Juve anche lui… non c’è bisogno di essere Cicerone per dire “mala tempora currunt”… vediamo quali altri calici amari dovremo bere in futuro…