Politica

Primarie, Psi Liguria: “Nessuna deroga alle regole condivise”

Liguria. “La scelta di indire primarie per indicare il candidato del centrosinistra alla guida del governo del Paese, articolata su un doppio turno è la dimostrazione della volontà di favorire la più ampia partecipazione ad una così importante decisione. Tutte le norme per lo svolgimento delle primarie, ivi compreso il codice di comportamento dei candidati, sono state unanimemente deliberate e condivise dai rappresentanti dei candidati”. Dichiara Maurizio Viaggi, segretario del Psi Ligure.

“Siamo orgogliosi della grande partecipazione che c’è stata domenica, oltre 3 milioni di elettori in tutta Italia, la Liguria e le sue provincie sono tra quelle realtà che maggiormente hanno contribuito a questo splendido risultato – ribadisce Viaggi – Anche per questo sorprende l’iniziativa di chi, su alcuni quotidiani nazionali, ha voluto dar da intendere che sia possibile partecipare, senza regole, al voto del ballottaggio di Domenica 2 Dicembre. Questa è una evidente violazione di quanto stabilito dalle norme. Noi socialisti ci siamo adoperati per assicurare la massima partecipazione democratica a queste primarie, abbiamo accettato delle regole e quelle pretendiamo che siano rispettate. Questo a garanzia, per tutti, di democrazia e trasparenza”.

La segreteria ligure del Psi richiama l’attenzione del Comitato dei Garanti nazionale e dei comitati provinciali affinchè si mantenga la competizione su un piano di legalità nel rispetto delle regole a garanzia di tutti i soggetti che hanno dato vita alla coalizione. Il successo di partecipazione alle primarie non può e non deve essere compromesso da immotivate azioni destinate solo a produrre confusione e tensioni.

I socialisti liguri, invitano i tanti cittadini iscritti al voto, indipendentemente dalle loro preferenze sui candidati, di voler partecipare domenica al ballottaggio, grande festa di democrazia e partecipazione.