Auguri

Il giorno del “sì” alla Baia della Silenzio: a Sestri Levante via ai matrimoni in spiaggia

Sestri Levante. È sempre più marcato il desiderio da parte di giovani coppie di coronare in modo originale, genuino e fresco la propria storia d’amore: la tendenza di questi ultimi tempi vede sempre più richiesto il mare, con i suoi infuocati tramonti estivi simbolo classico di romanticismo, come palcoscenico ideale per l’evento più importante della vita degli sposi.

“Immaginate la sensazione dei piedi scalzi sulla sabbia fresca, con il leggero fruscio delle onde del mare sullo sfondo, il sole che fa lentamente capolino all’orizzonte mentre viene scambiata la promessa di matrimonio in Baia del Silenzio, una tra le dieci più belle spiagge d’Italia secondo le statistiche di TripAdvisor. Tra pochi giorni anche a Sestri Levante, sarà possibile per i futuri sposi coronare un sogno d’amore sulla sabbia, così come nelle più celebri località della Costa Azzurra e della Costiera Amalfitana”, dichiara Marcello Massucco, amministratore di Mediaterraneo Servizi.

La gestione tecnica delle cerimonie è stata affidata dall’Amministrazione Comunale in esclusiva a Mediaterraneo, tramite un servizio di prenotazione, organizzazione dell’evento e di allestimento dell’area: scelta che risulta anche sinergica con la possibilità di effettuare la cerimonia nel vicino convento dell’Annunziata in caso di maltempo. Per chi sceglierà di dire il proprio “sì” nei mesi estivi, e lo vuole dire con lo sciabordio delle onde come sottofondo, verrà proposto un romantico pacchetto verso l’ora del tramonto, quando la temperatura diventa meno torrida e l’uso di torce, candele e fiaccole aiuta a creare uno scenario fiabesco da mille e una notte.

La tariffa per la celebrazione di un matrimonio nell’area suddetta sarà di 1.000 euro Iva inclusa. Lo spazio in cui
sarà possibile celebrare la cerimonia comprende un’area di circa 40 mq, nel tratto di spiaggia sabbiosa in corrispondenza del “Pescatorello” che verrà occupato solo temporaneamente. Il servizio sarà disponibile durante tutto l’anno: in alta stagione (giugno – settembre) sarà però limitato alle ore della prima mattinata e dal tardo pomeriggio in avanti.

La promozione dell’opportunità di celebrare il proprio matrimonio in riva al mare verrà affidata alla rete dei siti web comunali e affini ma anche utilizzando la rete di contatti e i canali promozionale delle strutture ricettive del territorio, delle wedding planner e delle società di catering in servizio presso l’ex convento dell’Annunziata.

La decisione dell’Amministrazione Comunale di portare avanti questo progetto in quella particolare porzione di arenile trova fondamento, oltre che sulle numerose richieste pervenute in tal senso, sul fatto che l’area in corrispondenza del “Pescatorello” possa ritenersi pertinenziale all’edificio dell’ex convento dell’Annunziata, già è individuato come sede per la celebrazione dei matrimoni. Inoltre la celebrazione di matrimoni è compatibile sia con le concessioni demaniali in essere che con la destinazione a spiaggia libera, poiché la celebrazione stessa (anche per un’esigenza propria dell’evento) avverrà in orari e con modalità tali da non interferire con la fruizione balneare.

L’uso dell’arenile non sarà esclusivo o permanente né richiederà la realizzazione di opere o l’installazione di manufatti, risolvendosi in un uso speciale dello spazio in occasione di un evento temporaneo al pari di altri eventi similari (culturali, sportivi, ecc.).

“Abbiamo deciso di accelerare su questo progetto perché l’interesse da parte degli operatori si è manifestato con decisione: dopo le fotografie promozionali del gennaio scorso, abbiamo ricevuto numerose richieste da parte di futuri sposi, grandi alberghi del territorio interessati ad offrire un’opportunità ulteriore alla propria clientela, wedding planner e tour operator specializzati su questo segmento di offerta – prosegue Marcello Massucco – Molte rinomate località turistiche attirano coppie di sposi da tutto il mondo per celebrare questi particolari riti civili, ed è indubbia la ricaduta sul territorio circostante in termini di pernottamenti negli hotel, banchetti nei ristoranti e promozione di Sestri Levante in senso generale: lo sviluppo di questo segmento avrà tempi non brevi in quanto un matrimonio con rilevante budget si programma anche due anni prima, ma i risultati – sia economici che di promozione del territorio – non tarderanno ad arrivare”.

Prosegue il Sindaco di Sestri Levante, Valentina Ghio: “L’Amministrazione, sentita la Prefettura, ha promosso questa nuova opportunità, al momento unica nel nostro territorio, accogliendo le numerose richieste dei futuri sposi ma anche degli operatori turistici, nella convinzione che sia un elemento unico di promozione della città”.