Quantcast
Politica

Il governatore Burlando interviene su Twitter nella polemica Renzi-Marchionne: “Ich bin ein Fiorentiner”

Liguria. “Ich bin ein Fiorentiner”, ovvero “io sono un fiorentino”. E’ quanto scrive il governatore regionale Claudio Burlando su Twitter, lanciando anzi un vero e proprio hashtag: #ichbineinfiorentiner. Un segno di solidarietà al popolo del capoluogo toscano e al suo patrimonio storico-culturale dopo l’uscita di Marchionne rivolta a Renzi. L’amministratore delegato della Fiat, infatti, in una video-intervista ha definito il candidato delle primarie “sindaco di una povera e piccola città, che si crede Obama ma non lo è”. La battuta ha dato la stura ad un fuoco di polemiche.

Lungi da voler far da sponda al compagno di partito Renzi, verso il quale ha sempre avuto parole sferzanti da bersaniano granitico, Burlando prende le difese dei fiorentini parafrasando Kennedy. “Ich bin ein Berliner” è infatti la celebre espressione usata dal presidente Usa in un discorso di fronte al Rathaus Schöneberg nel 1963, in una visita a Berlino Ovest. All’epoca John F. Kennedy mostrava con quella la frase la solidarietà degli Stati Uniti alla Germania e alla sua capitale divisa dalla barriera tra occidente e blocco orientale socialista.

Di preciso l’ad del Lingotto, dopo essere stato a sua volta pungolato da Matteo Renzi, ha definito il sindaco di Firenze “brutta copia di Obama e sindaco di una piccola, povera città”. In breve la contesa si è spostata sui social network. Renzi su Facebook ha replicato: “Vorrei dire all’ingegner Marchionne che è liberissimo di pensare che io non sia un politico capace. Ma prima di parlare di Firenze, città che ha dato al mondo genio e passione, faccia la cortesia di sciacquarsi la bocca, come diciamo in riva d’Arno”.

Ecco che Claudio Burlando si inserisce sui canali social e twitta la parafrasi di Kennedy come segno di vicinanza ai toscani contro gli strali di Marchionne: “io sono un fiorentino”. Sottinteso, per chi mastica di politica, non renziano, almeno nella corsa delle primarie di centrosinistra.