Cronaca

Abuso d’alcol tra i giovani, a Santa Margherita movida consapevole: via ai controlli

Santa Margherita. Scatteranno anche questa sera i controlli congiunti di Polizia Locale e Carabinieri per contrastare comportamenti degenerativi a seguito di abuso di alcol tra i giovani della movida.

Con particolare riferimento alle zone di Corte e di Ghiaia, sono stati pianificati e attuati diversi interventi nelle serate ma anche nelle prime ore della mattina, per implementare i livelli di controllo del territorio contribuendo ad arginare effetti negativi, in particolare, dell’indiscriminato uso di alcol.

Dalla settimana scorsa, da quando è entrata in vigore l’ordinanza sindacale “misure di controllo dei consumi di alcol”, sono state sequestrate a giovani circa una quarantina di bottiglie contenenti bevande alcoliche.

“Auspico, com’è avvenuto l’anno scorso, che l’ordinanza possa essere un deterrente per chi pensa di venire nella nostra città non per divertirsi, come fa la maggior parte dei giovani, ma per trasgredire con comportamenti che si ripercuotono sull’ordine pubblico – dichiara il sindaco Paolo Donadoni che aggiunge – ma, soprattutto, confido che il provvedimento possa contribuire a far capire alle giovani generazioni che l’abuso di alcol è pericoloso e dannoso per se stessi e per gli altri. Colgo l’occasione per ringraziare Polizia Locale e Carabinieri per l’impegno profuso che si va ad aggiungere a quello svolto ordinariamente”.

Ecco i divieti previsti dall’ordinanza: su tutto il territorio comunale, dalle ore 20 delle giornate di mercoledì e sino alle ore 07 del successivo giovedì, nonché dalle ore 20 delle giornate del venerdì e sabato e sino alle ore 07 delle successive giornate – rispettivamente – di sabato e domenica, su tutto il territorio comunale, su suolo pubblico e nell’ambito di gruppi giovanili, è fatto divieto di circolare trasportando bevande alcoliche in contenitori di vetro, plastica, alluminio, lattine o tetrapack.

leggi anche
  • Giovani e alcol
    Liguria, 1 adolescente su 3 “alza il gomito” ogni giorno: l’1% degli 11enni si è ubriacato almeno una volta