Quantcast

Un fischietto per spazzar via le ombre della strada: “Le Graziose” di Genova contro violenza e sfruttamento

Genova. Fabrizio De André parlava, in una sua celebre canzone, di “Bocca di rosa”. La vita di strada è però spesso un incubo. Poche le prostitute che scelgono veramente quel mestiere, tante, troppe quelle che vivono tra vessazioni e violenze.

Nel capoluogo ligure, in via della Maddalena, al civico 94r, oggi si distribuiscono fischietti. Il calcio non centra niente e di certo non parliamo di un gioco. Gli ombrelli rossi, il banchetto, i volantini: il comitato “Le Graziose” ci ricorda così che esiste un mondo di lavoratori del sesso di cui spesso si parla solamente nelle pagine di cronaca nera.

Servizio di Francesco Abondi