Rapina in casa Radif: 18enne tunisino incastrato dalle foto

Si erano scattati alcune fotografie all’interno dell’albergo di via Prè dove stavano alloggiando, dando un falso nominativo, dopo la rapina ai danni di Alessandra Radif, la nipote del noto commerciante genovese sequestrata la notte tra il 26 e il 27 marzo a Righi. Proprio da queste foto gli investigatori sono riusciti a risalire ad uno dei due aggressori: un giovane nordafricano di 18 anni, Mouhssin Ettahri. A spiegarci i dettagli il dirigente della squadra mobile di Genoa, Gaetano Bonaccorso