Processo Rasero, la difesa: “Smontata accusa del Pm, ricorreremo”

“Siamo entrati in questo processo con una richiesta di condanna per omicidio aggravato da sevizie e per futuli motivi a carico del mio assistito. Questa sentenza stravolge la tesi accusatoria non avendo riconosciuto né le sevizie, né tantomeno i futili motivi, ma soprattutto riconosce l’omicidio in concorso con Katerina Mathas”. Questo il commento a caldo dell’avvocato difensore di Antonio Rasero, Andrea Vernazza, dopo la lettura della sentenza che condanna il broker a 26 anni di carcere.