Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

“Mi hanno rubato il prete”, al Carmine la prima festa senza Don Gallo: “Andrea è ancora con noi”

Ricominciare da dove tutto è iniziato, al Carmine, ciclo di vita del “Gallo”. Era il 1967 quando Don Gallo arrivò nel quartiere, da cui tre anni dopo, il 2 luglio, la Curia lo allontanò causando una vera e propria rivolta popolare. “Senza quello sradicamento il mio cammino sarebbe stato diverso”, ripeteva sempre il Gallo.

Ed era di nuovo al Carmine, quel sabato mattina di oltre un mese fa, quando la città lo salutò per l’ultima volta il giorno del suo funerale. “Doveva un po’ tutto a quei due giorni, quando il quartiere si sollevò – ricorda Domenico Megu Chionetti, portavoce della Comunità di San Benedetto – Al Carmine ci siamo tornati il 25 maggio e oggi è un nuovo punto di partenza, in questo mese di luglio dedicato a lui”. Il 18 luglio, infatti, il giorno del suo compleanno, la festa sarà al Cep.

Oggi, per il settimo anno consecutivo, l’appuntamento è di nuovo al Carmine con “Mi Hanno rubato il prete”, ma per la prima volta senza Don Gallo.

Mostra tutto il testo Nascondi