Lavoratori delle riparazioni navali in strada: “Ci vogliono controllare anche al bagno”

“Noi siamo scesi in piazza per dare continuità allo sciopero generale della Cgil di martedì. Ciò che ci spinge è soprattutto l’ inserimento in manovra dell’art.8, che riguarda la modifica dello statuto dei lavoratori, che quindi potranno essere licenziati in maniera più facile e rapida, anche senza giusta causa – dichiara Pietro Giovanni Piaggio, Rsu Sa Giorgio – Ora stiamo studiando altri tipi di mobilitazione. Oggi, ad esempio, siamo anche pochi perché i nostri colleghi sono quasi tutti in cassa integrazione. E’ vero che stiamo aspettando la grossa commessa della Costa Romantica, ma i problemi saranno risolti solo momentaneamente”.