Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

La lunga giornata di Amt, Farello: “Nessuna posizione ideologica sulle privatizzazioni”

Genova come Firenze, Farello come Renzi: il paragone è lo spettro che agita gli animi dei lavoratori Amt, oggi di nuovo a Tursi e per cui i lavori del consiglio comunale sono stati interrotti a lungo. In ballo, o meglio in ostaggio, fuori c’erano i bus fermi nelle rimesse con la minaccia di restarci se da Tursi non fosse arrivato il placet, ovvero la dichiarazione del sindaco Doria e del suo impegno pubblico a “risanare Amt e metterla in sicurezza per mantenerla pubblica”.

All’interno di questa difficile partita, le forze politiche, secondo il capogruppo Pd, hanno “il dovere di prendere decisioni e di dire la verità, come ha fatto oggi il sindaco – ha aggiunto – Le risorse oggi vanno trovate dentro il sistema, ma – ha sottolineato Farello – nessuno, me compreso, ha una posizione ideologica sulle privatizzazioni delle società pubbliche, di volta in volta si deve trovare la soluzione migliore”.

Se le partnership private servono per migliorare, “le facciamo, altrimenti no, ma sempre sulla base delle esigenze oggettive e senza ideologie. Quando non si può discutere perde la democrazia, non Farello”. Avanti quindi con la trattativa. “Il fine giustificherà ai mezzi, chi ideologizza questo o quel mezzo compie un errore e il sindaco invece non lo sta facendo”. Se cioè, le proposte di sindacati non avranno buon fine, “dovranno essere perseguite quelle che invece lo potranno avere, anche per il bene stesso dei lavoratori”, ha concluso il capogruppo Pd.

Mostra tutto il testo Nascondi