Reintroduzione in mare delle Patelle ferruginee

Si riconosce dal fatto che la conchiglia conica è a forma di “cappellino cinese”, che i bordi della conchiglia sono dentellati, che sono presenti dalle 30 alle 50 costolature radiali molto pronunciate. Il suo colore varia dal bruno al rossastro/ruggine. Da qui il nome di Patella ferruginea, una specie che ormai è praticamente assente dalle coste liguri, pur essendo stata a lungo in questo habitat. Vive attaccata agli scogli del litorale, per lo più a pelo d’acqua. Con un diametro che può raggiungere i 10 cm, è una delle più grandi patelle del Mediterraneo. È considerata attualmente l’invertebrato marino più minacciato di estinzione in tutto il bacino ed è una specie protetta da convenzioni internazionali.

Grazie al progetto Relife questo tipo di patelle si stanno reintroducendo nelle tre aree marine protette liguri: Portofino, Bergeggi e Cinque Terre

patella ferruginea

Grazie al progetto Relife questo tipo di patelle si stanno reintroducendo nelle tre aree marine protette liguri: Portofino, Bergeggi e Cinque Terre