Emergenza petrolio in Valpolcevera: il disinquinamento

Genova. Dopo oltre 36 ore di lavoro incessante, le squadre dei vigili del fuoco lasciano questa mattina i luoghi del disastro. Passata la seconda notte di presidio, tornano in caserma. Restano i 600 metri cubi di petrolio finiti nel rio Pianego, poi nel rio Fegino e infine nel Polcevera. Quattro i km di torrente da ripulire. In ValPolcevera si continua a monitorare le operazioni di disinquinamento. Una bonifica lunga e costosa, come ha sottolineato ieri il governatore Toti.

le immagini della foce del Polcevera

Le operazioni di disinquinamento dopo lo sversamento di greggio