"Testimoni del tempo": Glauco Mauri e Ornella Vanoni raccontano il loro rapporto con il teatro a Genova - Genova24.it
Cultura
lunedì
8
Novembre

“Testimoni del tempo”: Glauco Mauri e Ornella Vanoni raccontano il loro rapporto con il teatro a Genova

lunedì
8
Novembre

Prosegue “Testimoni del tempo – Settant’anni a Genova, teatro e cronaca”, rassegna ideata e condotta da Alessandro Giglio nell’ambito delle celebrazioni per i settant’anni del Teatro Nazionale. Lunedì 8 novembre alle ore 18 nel foyer del Teatro Ivo Chiesa si terrà un incontro dedicato agli Anni ’60 con il vaticanista e storico Marco Ansaldo, l’ex direttore del Teatro Nazionale Angelo Pastore e in collegamento due figure d’eccezione dello spettacolo italiano: Glauco Mauri e Ornella Vanoni.

Passati alla storia con l’epiteto di “favolosi”, gli anni ’60 furono gloriosi per l’Italia che beneficiò del boom economico, iniziato sul finire dei ’50. Furono gli anni in cui si affermò la cultura pop e nacquero nuove tendenze nel campo della comunicazione, della moda, della musica, della scienza: la televisione si diffuse sempre più, la minigonna entrò nel guardaroba di ogni giovane donna, i Beatles con le loro canzoni e i loro look cambiarono per sempre la storia della musica e del costume, senza dimenticare le contestazioni del ’68 e la missione spaziale dell’Apollo 11, che portò i primi uomini sulla Luna.

Ansaldo e Pastore, insieme a Giglio, ricorderanno e analizzeranno i momenti salienti del decennio, intrecciando i grandi cambiamenti sociali, le pagine di cronaca e il percorso artistico del teatro. Il “patriarca” del teatro italiano racconterà gli inizi della sua carriera, costellata di successi, lunga oltre mezzo secolo e che lo vede tuttora in scena (con Roberto Sturno sarà protagonista di “Variazioni enigmatiche” a marzo al Teatro “Gustavo Modena”).

La “signora” della canzone italiana ricorderà invece il suo rapporto con Genova, quando nel 1961 fu protagonista con grande successo de “Il terzo amante”, una commedia diretta da Luigi Squarzina. La collaborazione s’interruppe bruscamente quando la giovane artista preferì rescindere il contratto stipulato con Ivo Chiesa per accettare una proposta della RAI, segno evidente del crescente appeal della televisione in quegli anni.

Ad accompagnare gli incontri la musica dal vivo di Stellare Sartoria Sonora, con dj set che riprendono le sonorità e le canzoni di ciascun decennio, mixando l’elettronica di FiloQ e Ale Bavo alla viola di Raffaele Rebaudengo. L’ingresso sarà su prenotazione online e con Green Pass.

segnala il tuo evento gratuitamente +