Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...
giudatutti

Max Manfredi ed Edoardo Boccanfuso live al circolo Arci Barabini di Trasta

25/05/19

EVENTO GRATUITO
: Circolo Arci Barabini di Trasta salita Cà dei Trenta, 3 - Inizio ore 21,30

Attenzione l'evento è già trascorso

Genova. Serata cantautorale di alto livello sabato 25 maggio al Circolo ARCI Barabini di Trasta con Max Manfredi ed Edoardo Boccanfuso.

MAX MANFREDI: sulle scene da trent’anni, è cantautore, scrittore, uomo di teatro. Fabrizio De André, che ha voluto cantare una sua canzone nel disco “Max”, disse di lui: “è il migliore di tutti“. Secondo Roberto Vecchioni è “uno che non posso nemmeno limitare con il termine di cantautore“.

Max ha pubblicato sei dischi e quattro libri e vinto numerosissimi premi e targhe (fra cui una targa Tenco per il miglior disco dell’anno, “Luna persa”, nel 2008) ma più che tutto questo, a presentarlo sono le sue canzoni. L’originalità indiscussa del suo linguaggio poetico e musicale lo ha reso oggetto di studi e tesi universitarie. Svolge la sua attività in Italia e all’estero. Vive nel quartiere di Sturla, a Genova, città dov’è nato.

EDOARDO BOCCANFUSO: cantautore e pittore da anni trapiantato a Lione, Francia, presenterà il disco appena uscito: GIUDATUTTI, chiaramente una parola inventata che lascia ampio raggio d’interpretazione. “Quello che voglio identificare con questo termine è un nuovo punto di vista: vedere e analizzare persone, oggetti, situazioni e tematiche da un binocolo sfocato trovato per caso nei fondali inesplorati della quotidianità – scrive l’autore – Nietzsche affermava, in relazione al suo “Superuomo”, che solo chi vola più in alto viene visto minuscolo dalla massa spalmata omogeneamente sulla terra, ecco io, non essendo un “Superuomo”, ho voluto fare il contrario. Certo, dall’alto si ha un campo visivo molto più vasto ma perdono fuoco i dettagli, quelli che a volte fanno la differenza. ‘GIUDATUTTI’ è grossomodo questo. Il verbale di un’indagine che cambia sempre. Un’analisi di molte cose avute, consumate, gettate, perdute e recuperate che ho avuto la fortuna di osservare da vicino e dal basso. Giù da tutto e tutti”.

Ingresso libero con tessera ARCI, Trastapasta dalle ore 19.30, concerto alle ore 21.30
Salita Cà dei Trenta, 3 canc.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!