Quantcast
sabato
8
Maggio
domenica
30
Maggio

“L’arte nel vento”: le opere del pittore Luigi Grande in una mostra antologica a Sestri Levante

sabato
8
Maggio
domenica
30
Maggio

Sestri Levante. Dopo i lunghi mesi di chiusura il MuSel ha riaperto i battenti e il Comune riparte dalla cultura, dalla storia e dall’arte, con la mostra “Luigi Grande – L’arte nel vento”, curata dalla figlia Erica e organizzata dall’amministrazione civica e da Mediaterraneo Servizi e visitabile dall’8 al 30 maggio al secondo piano di Palazzo Fascie.

Ricominciare con un evento di rilevanza nazionale come questo è un segno di speranza e della volontà nel far vivere la cultura e un simbolo del tanto lavoro svolto anche durante quest’ultimo duro periodo. “La personale di Luigi Grande segna l’inizio di una grande stagione di eventi, che nasce per celebrare grandi personalità della scena culturale cittadina e italiana – dichiara la sindaca Valentina Ghio – È un piacere farlo con Grande, artista profondamente legato alla nostra città ma con uno sguardo e una sensibilità aperti al mondo – continua – Due elementi che insieme ai suoi rapporti con il mondo culturale nazionale e l’approccio artistico contemporaneo fanno sì che il suo lavoro rappresenti un contributo di rilievo nel panorama nazionale, che siamo contenti di poter ospitare a Sestri Levante”.

Dalla Sicilia Luigi Grande si è trasferito da giovane in riviera, nonostante la sua carriera di pittore e scultore lo abbia portato un po’ ovunque in Italia, Europa e America. Le opere esposte in questa antologica saranno prevalentemente inedite e rappresentative del profondo dell’animo umano. “Credo che questa mostra arrivi nel momento giusto in cui tutti abbiamo bisogno di un profondo coinvolgimento emotivo e una ventata di speranza – afferma l’assessora alla Cultura Maria Elisa Bixio – Sentiamo urgentemente la necessità di volare, come trasportati dal vento, per uscire da un grigiore emozionale che ormai da tempo sembra averci avvolto. Con i caldi colori della nostra terra l’arte di Grande ci riconcilia con noi stessi, la natura e la vita. È un omaggio sentito quello che la città dedica ad un artista tanto amato e che ha sempre tratto ispirazione da luoghi a noi cari, contribuendo a rendere unica e immortale la nostra terra”.

Da sempre in costante rapporto con letterati, scrittori, drammaturghi e poeti, Grande è teso da sempre a riflettersi nel mondo interiore e lasciarsi coinvolgere dalle inquietudini di un mondo sempre più difficile: gli esiti sono una grandissima sensibilità e attenzione per le pennellate, che sembrano proprio animate dal vento a volte leggero, altre volte invece più potente, e spesso avvolte da colori caldi mediterranei. Le immagini che scaturiscono sembrano disgregarsi nel paesaggio che però non perde la sua essenza.

In questo senso non si può mai dimenticare che Sestri Levante è stato e rimane luogo d’ispirazione di molti artisti: lo scorso anno il Comune ha voluto onorare Marcello Rezzano mentre quest’anno la rassegna di mostre parte proprio con l’omaggio a Luigi Grande, il quale nel 2015 era già stato uno dei protagonisti nell’ambito del progetto “Presenze d’arte a Sestri Levante”, organizzato dal MuSel assieme ad Alfredo Gioventù. A conclusione dell’iniziativa Grande aveva donato al MuSel l’opera “Donna di fronte al mare”, dipinta nel 2011.

La mostra è visitabile dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17, il sabato e la domenica dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19.

segnala il tuo evento gratuitamente +