Isola delle Chiatte, prosegue Electropark con Elisabetta Carosio, Laura Agnusdei e Alek Hidell - Genova24.it
sabato
25
Settembre

Isola delle Chiatte, prosegue Electropark con Elisabetta Carosio, Laura Agnusdei e Alek Hidell

sabato
25
Settembre
Isola delle Chiatte, prosegue Electropark con Elisabetta Carosio, Laura Agnusdei e Alek Hidell

Genova – Concerti, dj set e rappresentazioni artistiche di teatro, danza e circo, arricchite da installazioni di arte pubblica e arte visiva. Dopo il “Grand Opening” di giugno e “Fish&Djs” di luglio prosegue “Performing Timeless”, seconda e multidisciplinare parte della stagione 2021 di Electropark, festival di musica elettronica e arti performative di Genova. Cinque gli spettacoli in programma sabato 25 e domenica 26 settembre: “Live A/V In Duo” di Laura Agnusdei (sabato 25 settembre, ore 19, Isola delle Chiatte del Porto Antico), l’anteprima italiana di “Eno Synestesia” di Elisabetta Carosio (sabato 25 settembre, ore 21, Isola delle Chiatte del Porto Antico), “Ravot” di Alek Hidell (sabato 25 settembre, ore 22.30, Isola delle Chiatte del Porto Antico), e le anteprime nazionali di “Amalgama – Performance per spettatore solo” di Erika Grillo (domenica 26 settembre, dalle ore 11 alle 18, Torre Grimaldina di Palazzo Ducale) e di “Re_play” di Giselda Ranieri (domenica 26 settembre, ore 19, Sala Trionfo del Teatro della Tosse).

Prosegue il calendario di “Performing Timeless, tra musica dal vivo, teatro e arti visive. «La programmazione di questo weekend lungo – racconta Alessandro Mazzone di Forevergreen.fm, direttore di Electropark – vede la musica elettronica contaminarsi con diverse forme artistiche. Venerdì 24 DJ Donut e Puerto Richi hanno chiuso “Fish&Djs” mentre sabato 25, all’Isola delle Chiatte, comincia con il nuovo progetto elettroacustico della sassofonista Laura Agnusdei, e prosegue con l’anteprima italiana di “Eno Synestesia” di Elisabetta Carosio della Compagnia Lumen di Milano, e con il live di Alek Hidell, eclettico producer sardo che ha collaborato con musicisti del calibro di Iosonouncane, Any Other, Matilde Davol, Indianizer e Neeva». Domenica 26 settembre è all’insegna delle anteprime nazionali, con “AMAlgAMA – Performance per spettatore solo” di Erika Grillo in scena nella Torre Grimaldina di Palazzo Ducale e “Re_play”, spettacolo in cui Giselda Ranieri riflette sul concetto di distanza/lontananza interrogandosi sull’uso dei device nella quotidianità al Teatro della Tosse (Sala Trionfo). Unico festival multidisciplinare a prevalenza musicale in Liguria riconosciuto dal Fondo Unico dello Spettacolo del Ministero della Cultura, Electropark in “Performing Timeless” mette in campo, tra settembre e dicembre 2021, un caleidoscopio di artisti nazionali e internazionali. «Il progetto – aggiunge Mazzone – è quello di favorire scambi tra artisti di discipline diverse ma complementari. Da settembre a fine anno vedremo in diversi luoghi della città sia artisti di calibro mondiale come Shackleton, Dasha Rush e Martin Palisse, sia artisti giovani e italiani come Alek Hidell, Laura Agnusdei ed Erika Grillo. Più della metà di loro sono under 35 presenti con nuove produzioni: una scelta fatta per promuovere la ricerca di giovani talenti nazionali in ambito musicale, artistico, teatrale e performativo».

“Performing Timeless” prosegue lunedì 4 ottobre (ore 21), nella Sala Trionfo del Teatro della Tosse va in scena “Les Territories Ephemeres” di Dasha Rush, Valentin Tzin e Stanislav Glazov, domenica 31 ottobre (ore 20.30) Martin Palisse e Cosmic Neman guidano il pubblico in un “Voyage Optique” nella Sala Mercato del Teatro Nazionale di Genova. Sabato 13 novembre (ore 21), al Teatro Ivo Chiesa del Teatro Nazionale di Genova tocca a “Corpi idrici. Sinfonia di una città”, performance video-musicale di Forevergreen.fm in co-produzione con Fondazione Giangiacomo Feltrinelli di Milano mentre Lunedì 29 novembre (ore 20.30) va in scena l’anteprima nazionale di “The Spirit Still Remains” di Shackleton e Zimpel, in programma nel Teatro Gustavo Modena del Teatro Nazionale di Genova. Il calendario di “Performing Timeless” si conclude domenica 26 dicembre (ore 22) a Palazzo Ducale con lo spettacolo in collaborazione con Circumnavigando Festival.

Sabato 25 settembre (ore 19), Isola delle Chiatte, Porto Antico

Live A/V In Duo di Laura Agnusdei

(IT)

Musica – AV Live – biglietti: https://dice.fm/event/b6b3g-laura-agnusdei-live-in-duo-25th-sep-isola-delle-chiatte-porto-antico-genova-tickets

Laura Agnusdei è una sassofonista e musicista elettronica bolognese. Il suo progetto solista esplora le possibilità della composizione elettroacustica, creando paesaggi sonori all’interno dei quali il sax rimane la principale voce narrante. Sospesa tra l’uso della melodia e la ricerca timbrica, residui di forma canzone e squarci improvvisativi, la sua musica amalgama diverse fonti sonore (acustiche, digitali e analogiche). Acclamata dalla critica oltre confine, tanto da essere inserita nelle classifiche di fine anno di The Wire e The Quietus, è pronta a tornare in tour col suo live sax ed elettronica, tra ambient e world music, in uno speciale live A/V con la partecipazione di Giacomo Bertocchi alle ance.

Apertura porte ore 18.00.

Sabato 25 settembre (ore 21), Isola delle Chiatte, Porto Antico

Eno SYNESTESIA di Elisabetta Carosio

(IT)

Teatro – ANTEPRIMA ITALIANA – biglietti: https://dice.fm/event/ll8bp-eno-synestesia-25th-sep-isola-delle-chiatte-porto-antico-genova-tickets

Artista multiforme e sperimentatore dalla curiosità indomabile, Brian Eno è conosciuto come l’inventore della ambient music e come “non musicista”. Senza la pretesa di ricostruire per intero la biografia dell’uomo e le ramificatissime interazioni che lo hanno portato ad essere figura centrale del panorama culturale dell’ultimo mezzo secolo, questo spettacolo vuoele essere un avvicinamento alla figura dell’artista che porti lo spettatore a comprendere la genesi del genio perché “nothing starts from nowhere”, come ha dichiarato egli stesso in una intervista con David Mitchell nel 2011 parlando della nascita della ambiente. Uno spettacolo scritto e diretto da Elisabetta Carosio. Produzione Compagnia Lumen. Progetti, arti, teatro. Con Gabriele Genovese ed Elisabetta Carosio.

Sabato 25 settembre (ore 22.30), Isola delle Chiatte, Porto Antico

“Ravot” di Alek Hidell

(IT)

Musica – AV Live – biglietti: https://dice.fm/event/9y2yo-alek-hidell-ravot-25th-sep-isola-delle-chiatte-porto-antico-genova-tickets

Alek Hidell è un producer e musicista sardo trapiantato a Milano. Nella sua musica, nel giro di pochi brani, l’hip hop astratto lascia il posto a pezzi in cassa dritta o a divagazioni psichedeliche su ritmi kraut. È in grado di giocare con suoni prog anni Settanta e library music à la Umiliani e Piccioni ma anche di contaminare il suo suono con riferimenti afro e balearic. Riuscendo sempre ad assomigliare solo a se stesso. Dopo l’uscita del suo primo singolo, Dinghy (su Bad Panda Records), Alek Hidell ha appena finito di registrare il suo primo disco. Produce le sue tracce usando campionatori, eco a nastro e synth analogici. Ha collaborato a Die di IOSONOUCANE, registrando synth e sampling in due brani dell’album, e realizzato remix per Any Other, Matilde Davoli, IOSONOUNCANE, Indianizer, Neeva.

RAVOT è il primo album di Alek Hidell. Le composizioni sono figlie degli ascolti eclettici del producer, la scrittura è intrisa di progressive, di timbriche psichedeliche, di suggestioni kraut e di echi da library music. Ne nasce un mondo sonoro estremamente ampio, inedito e personale. RAVOT è un concept album, tratto da un evento di cronaca realmente accaduto a Buggerru nel paese di cui è originario l’autore (all’anagrafe Dario Licciardi). L’evento è imprevedibile, inatteso, contro ogni calcolo delle probabilità: un’esplosione di luce, un’energia abbagliante, solleva il mare in un’altissima colonna d’acqua, un siluro vagante termina contro la banchina del porto, uccidendo due bambini. Un terzo, poco lontano, vede tutto scampando alla morte ma non alla perdita della ragione. RAVOT è la vicenda dalla prospettiva del bambino sopravvissuto.

segnala il tuo evento gratuitamente +