Quantcast
venerdì
2
Luglio

“Il suono dipinto”: liuto, viella e voce nel concerto finale della stagione “La Voce e Il Tempo” a Genova

venerdì
2
Luglio
"Trittico Famiglia Sedano" Gerard David
  • DOVE
  • ORARIO
  • QUANTO
  • CONTATTI
  • CONDIVIDI

Genova. La stagione “La Voce e Il Tempo” chiude la sua quinta edizione. Venerdì 2 luglio alle ore 19 nella Sala del Minor Consiglio di Palazzo Ducale il trio formato da Peppe Frana (liuto e chitarrino), Silvia De Rosso (viella) e Paola Cialdella (voce) proporrà il concerto finale con il secondo capitolo de “Il suono dipinto”.

Si tratta di un progetto work in progress inaugurato con la realizzazione durante il lockdown di un documento filmato nell’ambito della mostra dedicata a Michelangelo ed offre all’uditorio un florilegio di composizioni vocali di delicata poesia che si affiancano a brani strumentali intavolati e danze, provenienti da codici manoscritti, che talvolta già parlano attraverso la loro forma.

Nel programma spiccano autori centrali nella storia della musica del Tre e Quattrocento: Johannes Ciconia, forse il primo ad intraprendere il cosiddetto “viaggio” in Italia dalle Fiandre, passando da Roma, al servizio di papa Bonifacio IX, a Milano e infine a Padova, Guillaume de Machaut, Guillame Dufay, la cui opera si fece sintesi del Medioevo e transizione al Rinascimento, anonimi da Codex Faenza e Canzoniere Cordiforme.

La nuova formazione, composta da tre musicisti poliedrici accomunati dalla passione per la ricerca musicale, è guidata dal grande specialista del repertorio medievale Peppe Frana, apprezzato virtuoso di liuto e oud (tra le sue collaborazioni anche Vinicio Capossela). La voce è quella di Paola Cialdella, direttrice artistica insieme a Vera Marenco della stagione de “La Voce e il tempo”, un’artista che ha partecipato a festival e incisioni discografiche in tutta Europa, con un vasto repertorio tra musica antica e contemporanea. Alla viella il talento versatile di Silvia De Rosso.

Gli strumenti presentati in concerto sono un chitarrino ricostruito dall’opera “Paradiso” (1375 – 78) di Giusto De’ Menabuoi, affresco del Battistero della Cattedrale di Padova; la ricostruzione di un liuto dal dipinto “Trittico della Famiglia Sedano” di Gerard David (1495), conservato al Musée du Louvre a Parigi; una viella tratta dal dipinto “Madonna con il Bambino e Angeli musicanti” di Benedetto Bonfigli (1467/68) Galleria Nazionale dell’Umbria.

È obbligatoria la prevendita su Happyticket.it o la prenotazione. Il costo dei biglietti è € 10 e € 12.

segnala il tuo evento gratuitamente +